Jack Lemmon

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jack Lemmon

John Uhler Lemmon III, noto come Jack Lemmon, (1925 – 2001), attore e comico statunitense.

Citazioni di Jack Lemmon[modifica]

  • [Alla domanda di Bogdanovich: Che effetto ti fa vederti sullo schermo?] Qualche volta rido anch'io, guardando una scena, ma molto di rado. E anche allora, più che ridere dico: "Sì, funziona". Mai visto un cabarettista che racconta una barzelletta a un collega? Quando dice la battuta finale, l'altro non ride, ma dice: "Buona! Questa è buona!" Non si diverte: analizza.[1]
  • Appena arrivato, pensai che mi prendessero in giro. Camerino personale. Mister Lemmon. Questa è la sua poltroncina. Questa è la sua controfigura. Controfigura? E naturalmente, il suo bungalow personale è qui fuori. Ero un attore di New York. Per me il mondo dello spettacolo era il teatro. Che ne sapevo cosa vuole dire essere una star del cinema?[1]
  • Faccio tutto troppo in fretta. Leggere, parlare, fumare, mangiare, tutto.[1]
  • [Sugli articoli su di lui come attore] Sono un pessimo argomento. Si inventano sempre qualcosa di sana pianta, così sono più interessante.[1]

Citazioni su Jack Lemmon[modifica]

  • Se la merita lui, come artista ha dato molto più di me al mondo. (Ving Rhames)

Film[modifica]

Note[modifica]

  1. a b c d citato in Peter Bogdanovich, Chi c'è in quel film? Ritratti e conversazioni con le stelle di Hollywood, Fandango Libri, 2008

Altri progetti[modifica]