Sam Williams

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
La copertina originale di Codice Libero

Sam Williams (1969 – vivente), giornalista e scrittore statunitense.

Codice Libero[modifica]

Incipit[modifica]

La nuova stampante si era bloccata un'altra volta.
Richard M. Stallman, programmatore dello staff del laboratorio di intelligenza artificiale (AI Lab) presso il Massachusetts Institute of Technology, aveva fatto le spese di quel malfunzionamento. Un'ora dopo aver inviato un file di 50 pagine alla stampante laser, Stallman, 27 anni, decise d'interrompere una produttiva sessione di lavoro per andare a recuperare il documento. Arrivato in loco, trovò appena quattro pagine stampate. Al colmo della frustrazione, si accorse che quelle pagine erano di un altro utente, confermando così che il suo documento per intero e parte delle stampe di qualcun altro erano ancora intrappolati nel circuito elettrico della rete interna.

Citazioni[modifica]

  • Sono poche le cose che irritano la mente hacker più dell'inefficienza. (cap. 12 – Una breve discesa nell'inferno hacker)
  • Se l'inferno sono gli altri, come opinò una volta Jean Paul Sartre[1], l'inferno hacker sta nella duplicazione degli stupidi errori altrui. (cap. 12)
  • Scrivere la biografia di qualcuno ancora vivo è un po' come curare la produzione di uno spettacolo teatrale. Il dramma rappresentato sul palco impallidisce di fronte a quello in atto dietro le quinte. (cap. 14 – Come sconfiggere la solitudine)

Note[modifica]

  1. In A porte chiuse, 1945.

Bibliografia[modifica]

  • Sam Williams, Codice libero. Richard Stallman e la crociata per il software libero, Apogeo Edizioni, 2003. ISBN 8850321082

Altri progetti[modifica]