Sara Errani

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Sara Errani

Sara Errani (1987 – vivente), tennista italiana.

  • [Prima della finale del Roland Garros 2012] Dovrò servire molte prime e spostarla più volte che posso. È comunque una partita di tennis, cercherò di giocarmela e di divertirmi. Il vento potrebbe disturbare il suo lancio di palla molto alto? Allora speriamo che arrivi un uragano! [Conclude sorridendo][1]
  • Le donne hanno più spirito di sacrificio. In Italia non c'è la cultura del correre, del soffrire. I maschi pensano di vincere con il colletto della maglia alzato, senza sudare, con l'ace al servizio e i colpi di classe. I ragazzini scendono in campo pensando a un fighetto come Federer, mica a Nadal che, avendo meno armi naturali, suda e lotta. Dovrebbero capire che, prima di diventare così, anche Federer si è fatto il mazzo.[2]
  • Mi piacciono i bravi ragazzi. Uno come Balotelli, per dire, non lo sopporto. Non mi è piaciuto all'Europeo e non mi piace proprio lui, il personaggio, il suo atteggiamento strafottente. Non mi va giù.[2]
  • Nessuno è imbattibile, ma mi piacerebbe vedere Serena giocare i tornei maschili: vincerebbe un torneo da 10mila dollari. Ha un'intensità e una capacità di giocare dentro al campo che nemmeno gli uomini hanno. Ho sentito tante parole sulla differenza tra uomini e donne, ma la forza di Serena va provata in campo. Io mi alleno con ragazzi che sono 400-500 del mondo e vi assicuro che lei tira molto più forte.[3]

Citazioni su Sara Errani[modifica]

  • Lei colpisce tutti i colpi come si deve. Sara Errani ha una grande selezione di colpi. Dentro di sé, elabora molto bene il gioco. (Martina Navrátilová)
  • Lei gioca davvero bene dentro di sé. Ha una buona tecnica, una grande tecnica. Ha una presa che funziona bene. Perché nonostante sia bassa può recuperare così una palla alta. È molto in fiducia adesso. Non penso sia esagerato dirlo. Credo che questo lo vedrete sempre di più. Certo, i giocatori più alti hanno ancora enormi vantaggi. Quando non si è alti, bisogna giocare ancora meglio ed essere più veloci. L'ha già fatto Justine Henin e ora Errani è in finale. Una cosa incredibile. Ciò richiede una grande energia anche per pensare che si possa essere competitivi con giocatrici più alte di te, e lei lo sta facendo. (Martina Navrátilová)

Note[modifica]

  1. Citata in Alberto Giorni, "Maria era piccola quasi come me...", Ubitennis.com, 8 giugno 2012.
  2. a b Dall'intervista Sara Faillaci, Sara Errani: «Balotelli non mi piace», Vanity Fair, n. 25, 20 giugno 2012.
  3. Citata in Sara non ha rimpianti "Serena gioca da uomo", Gazzetta.it, 8 settembre 2012.

Altri progetti[modifica]