Sara Gama

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Sara Gama, 2014

Sara Gama (1989 – vivente), calciatrice italiana.

Citazioni di Sara Gama[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Sugli inizi] A casa mio preferivano i motori, io passavo le giornate in cortile con i maschi e a 7 anni uno di loro mi disse: "Sei forte, perché non vieni nella mia squadra?". Non ho più smesso.[1]
  • [Sul ruolo di capitano] Non si diventa guida perché lo decidi tu, sono gli altri che ti scelgono. Dai il massimo, diventi un esempio, non esiste altro segreto.[2]
  • [«Cos'è (...) la maglia da calcio?»] È proprio una seconda pelle, vuol dire indossare l'essenza di un club. È importante fondersi con essa, una sensazione sicuramente speciale. Non è solo una t-shirt, ma molto di più.[3]
  • [Sul razzismo nel calcio italiano] Non credo che quello italiano sia un popolo razzista [...]. Credo però che sia un popolo ignorante, nel senso che ignora. Purtroppo il mondo del calcio è spesso specchio della società.[4]

Sara Gama: «Mai pensato di fare la rivoluzione»

Intervista di Alessandra Giardini, Donnamoderna.com, 6 giugno 2018.

  • La gente neanche immagina che le sportive in Italia siano tutte dilettanti. Non dico noi che giochiamo a calcio, parlo delle atlete che portano la bandiera alle Olimpiadi. Puoi pensare che per tutte loro lo sport sia un hobby? Non abbiamo un'assicurazione sanitaria, una previdenza. Non abbiamo neanche uno stipendio, il nostro è soltanto un rimborso spese. Però lavoriamo come professioniste: tutti i pomeriggi, e qualche volta doppio allenamento. Ho visto ragazze titolari in nazionale smettere a venticinque anni perché avevano avuto un'offerta di lavoro. Fino a poco tempo fa se rimanevi incinta l'accordo con la tua società si dissolveva.
  • I primi anni giocavo a centrocampo, sulla fascia. Sono passata in difesa quando si sono accorti che con un pezzo di campo in più da correre andavo ancora meglio. Ma il mio primo istinto è sempre stato quello di sistemare le cose, di metterle in sicurezza.
  • Costacurta mi ha paragonato a Fabio Cannavaro, è un complimento, ma io modelli nel calcio non ne ho mai avuti.

Note[modifica]

  1. Da un'intervista a La Gazzetta dello Sport; citato in Stefano Villa, Sara Gama: "Italia, sei sulla strada giusta", Oasport.it, 21 marzo 2018.
  2. Da un'intervista al Corriere dello Sport - Stadio; citato in Roberto Santangelo, Calcio femminile, Sara Gama: "Affrontare il Belgio a viso aperto", Oasport.it, 9 aprile 2018.
  3. Citato in Simone Redaelli, Calcio femminile, Gama e Bonansea in coro: "Orgogliose del nostro cammino verso i Mondiali", Sportmediaset.mediaset.it, 19 aprile 2018.
  4. Citato in Insulti razzisti a Balotelli, Gama: "In Italia c'è ancora ignoranza", Globalist.it, 29 maggio 2018.

Altri progetti[modifica]