Sindrome di Stoccolma

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sulla sindrome di Stoccolma.

  • In questo momento gli ostaggi stanno attraversando la prima fase della sindrome di Helsinki. [il conduttore interrompe Hasseldorf dicendo che Helsinki si trova in Svezia] In Finlandia... In sostanza accade che gli ostaggi dei terroristi subiscono una specie di transfert psicologico e una proiezione di dipendenza. Si crea stranamente una sorta di fiducia e di legame. Ci sono stati casi in cui gli ostaggi, una volta liberati, hanno abbracciato i loro carcerieri e gli hanno addirittura scritto in prigione.[1] (Trappola di cristallo)
  • – Reese, sai che cos'è la sindrome di Stoccolma? Ti stai affezionando ai tuoi torturatori.
    – Quali torturatori? Quelli mi hanno salvato la vita!
    – Perché hanno deciso di non ucciderti?
    – Non è lo stesso? (Malcolm)
  • Sindrome di Stoccolma: è una risposta psicologica passiva a un nuovo padrone, è stata la sopravvivenza per un milione di anni. (Hannibal)

Note[modifica]

  1. Sebbene anche nella versione inglese si parli di "Helsinki Syndrome", il riferimento è ovviamente alla sindrome di Stoccolma.

Altri progetti[modifica]