Smallville (terza stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Smallville.

Smallville 2001 logo.svg

Smallville, terza stagione.

Episodio 1, La nuova vita di Clark[modifica]

  • Lo sai, Helen? Le vedove nere sono fra i più temibili predatori, ma ogni predatore è destinato ad essere a sua volta una preda. (Lionel)
  • Il peggior peccato della vecchiaia è dimenticare le tribolazioni della gioventù. (Lionel)
  • Ho organizzato questo test per verificare con i miei occhi se fossi un uomo o un mito, e chiaramente sei l'uno e l'altro. (Morgan Edge a Clark)

Episodio 2, Inganni e segreti[modifica]

  • Abramo stava per sacrificare suo figlio Isacco perché Dio glielo aveva ordinato. Tu che scusa avevi? (Lex)
  • Lionel: Forse non sai che ti ho fatto cercare dai miei uomini per mezzo mondo!
    Lex: Avrai scelto la metà sbagliata!
  • Tutti dobbiamo affrontare il nostro lato oscuro prima o poi... (Clark)
  • Clark ha più facce di un dodecaedro! (Chloe)

Episodio 3, Killer senza volto[modifica]

  • Clark, la mia definizione di escursione è finita 2 miglia fa! (Pete)
  • L'unica abilità che ho è giocare in borsa e innamorarmi della donna sbagliata. (Lex)

Episodio 4, Prigioniera del mio corpo[modifica]

  • Lex... quando si è ricchi, non si è pazzi. Si è eccentrici. (Lionel)

Episodio 5, Storie di alieni[modifica]

  • La memoria svanisce, ma un motore di ricerca non dimentica. (Perry White, giornalista)

Episodio 6, L'eterno ritorno[modifica]

  • [A Clark] Da qualche parte dovrai pur venire, non credi? Non sarai mica precipitato dal cielo! (Lana)
  • Clark: È pazzesco!
    Chloe: Hai già usato "pazzesco" quattro sensazioni fa!
  • Tu e la mamma non mi avete trovato per caso. Siete stati scelti. (Clark)

Episodio 7, Magnetismo[modifica]

  • È la cura americana per il dolore. La tragedia si può superare se si trova il modo di commercializzarla! (Clark)

Episodio 8, Frammenti[modifica]

  • Pensi di conoscere le persone e invece... la loro umanità è solo una facciata. (Lex)
  • Lionel: Lex, come sei entrato qui?
    Lex: Eh, quando qualcuno tu considera pazzo e tu gli punti una pistola alla testa, allora... farà quello che gli chiedi!

Episodio 9, Follia[modifica]

  • Conosco il tuo segreto! (Lex a Clark)
  • Martha: Ho sentito che al Talon fanno una festa in onore di Lana. Perché non ci vai?
    Clark: Non ti dai mai per vinta, eh?
    Martha: Si chiama amore incondizionato.

Episodio 10, Sussurro[modifica]

  • Chiunque abbia detto che la lontananza rafforza l'amore, evidentamente non ha conosciuto voi due! (Pete)
  • Clark: Tuo padre ti crede ancora malato.
    Lex: Ed è convinto che me ne starò nel mio ufficio a girarmi i pollici?
    Clark: Lui ha detto "a fare la punta alle matite"!

Episodio 11, Messaggi assassini[modifica]

  • Messa all'indice ancor prima della laurea: dev'essere un record! (Chloe)
  • Lex: Lei lavora al reparto tecnico?
    Molly: Avrebbe preferito un maniaco della playstation con la t-shirt di Guerre stellari?
  • C'è qualcosa che non mi dici? ...ha a che fare con le sette settimane della mia vita che non ricordo? (Lex)


Episodio 13, La corsa illegale[modifica]

  • Chloe: Ho indagato sul nostro nuovo misterioso inquilino del Talon [Adam Knight]. Sembra che abbia una vera e propria passione per gli aghi...
    Lex: Devo presumere che non ti stai referendo al ricamo.
  • Non sono speciale. Sono diverso. (Clark)

Episodio 14, Ossessione[modifica]

  • Benvenuti alla mostra di Lionel Luthor. Al prossimo piano, vittime, sicofanti e tagliagole! (Chloe)
  • Esci una volta con questa ragazza e già ti si infila in camera da letto... mette le sue fotografie sexy nel tuo armadietto... in pratica chiede ai tuoi di fissare la data delle nozze. Qual è il tuo segreto, Clark? (Lex)
  • Martha: Vedrai, un giorno riuscirai a trovarla la persona giusta per te.
    Clark: Ho creduto che quella persona fosse Lana, ma non potevo essere sincero con lei. E poi ho creduto che fosse Alicia, perché era come me.
    Martha: Ma tesoro, non c'è... non c'è nessuno come te!
    Clark: Vuol dire che sarò sempre solo.

Episodio 15, Resurrezione[modifica]

  • Jonathan: Tua madre e io siamo sicuri che ti riuscirai a salvare molte vite in questo mondo, più di quante ne abbia già salvate.
    Clark: La cosa che veramente mi sta a cuore siete voi.
    Jonathan: Lo so. Ma tu salvi la nostra vita ogni giorno che passi con noi.

Episodio 16, La crisi[modifica]

  • Chloe: Clark, come hai fatto a sentirlo?
    Clark: Forse perché non vado ai concerti rock...

Episodio 17, L'eredità[modifica]

  • Lex: Sai papà, dicono le malattie mentali siano ereditarie. Io preferisco affrontare il problema con realismo. E tu?
    Lionel: Oh, Lex. Le menti eccelse sono state sempre denigrate. Galileo sapeva che era la terra a girare intorno al sole e venne condannato a morte per quella scoperta!
    Lex: Perché non c'è più l'Inquisizione?
  • Sono uno scienziato. Le persone curiose suscitano il mio interesse, di solito. (Dr. Swann)
  • Dr. Swann: Io so cosa cerco. Ma lei cosa si aspetta di scoprire? Sta morendo.
    Lionel: Chi glielo ha detto?
    Dr. Swann: Non è il solo a questo mondo ad essere curioso.
  • Noi siamo su questa Terra per una ragione, Clark. Il nostro compito è scoprire qual è questa ragione. E qualche volta non possiamo farlo da soli. (Lionel)
  • Come ha detto il poeta tedesco Rilke: "Non puoi giudicare una persona dall'ultima conversazione che ci hai fatto... devi valutare l'intero rapporto che hai avuto con lui." (Lex)
  • Dr. Swann: Spesso i padri vogliono un futuro che i loro figli rifiutano. Questo conflitto è vecchio come la razza umana.
    Clark: Solo che io non sono umano.
    Dr. Swann: Essere umani non è soltanto un fatto biologico.

Episodio 18, Il siero della verità[modifica]

  • Lionel: Lex! Grazie di essere venuto subito.
    Lex: Quale delle tue fissazioni ossessivo-compulsive ti ha spinto a chiamarmi, oggi?
  • Chloe: Perché ti rendi vittima di tuo padre? Perché non te ne vai e sbatti la porta dietro di te?
    Lex: Perché se lo facessi, non otterrei la cosa che ho sempre voluto.
    Chloe: E quale sarebbe?
    Lex: Che lui possa volermi bene.

Episodio 19, Ricordi perduti[modifica]

  • Lionel: Se solo avessi saputo... se avessi visto...
    Lex: Cosa?
    Lionel: La vita sarebbe stata molto... diversa per noi, figliolo.
    Lex: Sì, papà. Avresti anche potuto amarmi.
  • [Parla di Lara, sua mamma biologica] Clark: Vorrei che ti avesse conosciuta. Per sapere che madre spendida ho.
    Martha: Lo sa, Clark. L'amore di una madre non muore mai.

Episodio 20, L'uomo caduto dalle stelle[modifica]

  • Il professor Willowbroock pensa che io sia Naman... e Jor-El pretende che io sia una specie di guerriero kryptoniano. Io voglio solo essere Clark Kent. (Clark)
  • Lex: Passo così tanto tempo a nuotare con squali di Wall Street e consiglieri barracuda che era bello ogni tanto venire a prendere aria con qualcuno onesto e dal cuore puro. Questo ha fatto di te la migliore socia che potessi avere.
    Lana: Grazie, Lex.
    Lex: Ma stai partendo. E sei insostituibile. Non ho motivi di tenere il Talon.
  • Clark: Secondo te chi diventerò?
    Jonathan: Non lo so, potresti essere il più grande eroe del mondo o forse il cittadino più anonimo, ma l'unica persona che può scrivere la tua storia... sei tu.
  • Lex: Ho pensato molto a questa profezia. Ho una nuova interpretazione, la vuoi sentire?
    Clark: Certo.
    Lex: Allora, questo Naman dovrebbe venire dalle stelle, avere il potere di dieci uomini e lanciare fuoco dagli occhi, giusto?
    Clark: È un'allegoria, Lex.
    Lex: Lo so. Ma se una persona fosse capace di tutto questo, sarebbe un formidabile nemico. Potrebbe conquistare il mondo. O diventare un tiranno se qualcuno non lo controllasse. Perciò ho pensato... che chiunque combattesse contro di lui dovrebbe essere molto coraggioso. Clark, ti è mai venuto in mente che forse l'eroe di questa storia... è Sageeth?

Episodio 21, Partenze[modifica]

  • Clark: Parli come Lex. Dice che è colpa mia se Lana se ne va.
    Pete: Detesto essere d'accordo con lo zio Fester, ma non credo che Lana vada a Parigi solo per vedere il Louvre...
  • Ho sempre cercato di insegnartelo, Lex... il diavolo è nascosto nei dettagli. Se non fai attenzione a tutti i dettagli, vince lui. (Lionel)

Episodio 22, Il patto[modifica]

  • Clark: Io non so volare...
    Kara: Non ancora!
  • Non l'ho fatto per te, Lex. Sono venuto perché era giusto farlo. La nostra amicizia è finita. (Clark)

Altri progetti[modifica]