Space Pirate Captain Herlock - The Endless Odyssey

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Space Pirate Captain Herlock - The Endless Odyssey

OAV

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

宇宙海賊キャプテンへーロック
Uchū kaizoku Captain Herlock - The Endless Odyssey

Lingua originale giapponese
Paese Giappone
Anno

2002

Genere fantascienza
Regia Rintarō

Space Pirate Captain Herlock - The Endless Odyssey è una serie anime in 13 OAV del 2002 con protagonista Capitan Harlock.

Episodio 09[modifica]

Yattaran: In principio l'universo era una singolarità. Se non lo sapete una singolarità è un punto di dimensione zero e di densità infinita. Da zero che era l'universo acquisì il concetto di spazio per come lo conosciamo, e lentamente si espanse fino a formare quello attuale. Ma uno spazio deve essere almeno più grande di una particella elementare. Quando l'universo si espanse dalla dimensione zero, per un determinato periodo, rimase più piccolo di una particella elementare: ed è proprio questo che viene definito tempo di Planck. La sua lunghezza è dieci alla meno quarantatré secondi: è il lasso di tempo in cui Noo ha controllato l'universo, come ci ha detto la Principessa della Luna.
Mime: Il caotico periodo in cui la materia non seguiva le leggi della fisica.[...]
Yattaran: Ma quando l'universo superò le dimensioni di una particella elementare, e la materia fece sì che le leggi della fisica potessero essere applicate allo spazio e al tempo, qualcosa cambiò...
Sabu: Ehmn, beh io ci rinuncio, ragazzi.
Yattaran: Tempo e spazio non sono grandezze separate nel sistema di coordinate dell'universo; durante il non-tempo iniziale, l'asse dello spazio e del tempo ebbero entrambi il segno positivo: questo intervallo è definito tempo immaginario. La causa della seguente vibrazione del tempo immaginario, che riportò il tempo sull'asse reale fu il momento angolare, o Spin. Esso indica la direzione in cui girano le particelle elementari.
Yasu: Fiiiu, ora basta, ci rinuncio anch'io.
Yattaran: Ora, lo spin della materia che costituisce l'universo, prende di regola una direzione, che può essere positiva o negativa. Tuttavia, su questa lastra di pietra c'è scritto qualcosa che indica un modo per avere uno spin sia positivo che negativo. Graficando una funzione d'onda dello spin su una matrice di densità, i termini si concentrano lungo una diagonale; ed è proprio questo l'universo nel quale tutti noi ci troviamo adesso. Tuttavia, su entrambi i lati della diagonale si espande un universo nel quale lo spin volge sia in una direzione che nell'altra. Un mondo che non segue le leggi quantistiche, e che la nostra scienza ignora. Un luogo in cui il Gatto di Schrodinger è sia morto che vivo, ed è proprio questa...
Harlock: ...la dimensione alternativa di Noo, giusto?
Yattaran: Esattamente. Ma non è finita qui, ascoltate attentamente: commutando lo spin della materia verso l'asse immaginario, il verso sull'asse del tempo diventa negativo; eh già, è proprio il mondo in cui Noo è intrappolato. Questa è una mappa spaziotemporale di un tempo a otto dimensioni, che ho disegnato basandomi sulla lastra di pietra, includendo la dimensione immaginaria di Noo. Se il punto azzurro è dove siamo noi, la nebulosa Clessidra è sull'altro lato del vortice, nel punto giallo. Poiché la Terra si sta spostando in linea retta, noi siamo costretti a muoverci ad una velocità superiore a quella della luce, per arrivare in tempo.
Yasu: Chiedo scusa professore: ammettiamo pure di riuscire a farcela, poi in quale modo potremmo riportare la Terra al suo posto?
Yattaran: Humpf! In realtà si trova ancora nel sistema solare, ragazzi...
Sabu & Yasu: Eeeeeeeeh!?
Yattaran: ...se parliamo dello spazio tridimensionale. Ma non la vediamo perché ora lo spin è diretto lungo l'asse immaginario. Qui sono riportate le istruzioni per costruire un cannone a matrice di densità, capace di cambiare lo spin, ma sfortunatamente... sfortunatamente non riesco a capirle, quindi non servono a molto.[...] Il professor Daiba ha impiegato cinque anni per decifrarne una parte: come posso farcela nel poco tempo a disposizione?[...]
Yattaran: Aaah giusto! Vi dirò un'altra cosa: La dimensione nella quale si trova Noo... ecco vedete, potrebbe esserci un altro posto a essa direttamente collegato: si tratta del nostro cervello. Secondo una certa teoria i nostri sentimenti non sono altro che cambiamenti di densità all'interno dei capillari del cervello, nell'attimo in cui pensiamo a qualcosa, nella massa cerebrale lo spin volge in positivo e negativo allo stesso tempo. Ma questo non ha un gran significato, anche se io penso che questa sia la ragione per cui quegli individui riescano ad entrare nella mente umana, insinuando in essi la paura, e conducendoli alla pazzia.

Altri progetti[modifica]