Spanda

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Spanda ("energia vibrante") (devanagari: स्पन्द), principio della filosofia hindu e nome di una tradizione religiosa dell'induismo.

  • Chi è fortemente adirato o gioioso, o chi pensa 'che mai devo fare?', o chi è tutto preso in una corsa disperata: nel piano a cui essi approdano, ivi risiede l'Energia Vibrante (spanda). (Spandakārikā)
  • I mezzi per giungere a un'esperienza mistica che il Vijñānabhairava descrive rientrano nel sistema di pensiero, nella visione metafisica del non-dualismo dello Spanda o del Trika, che considerano l'universo null'altro che l'apparire della divinità, la quale è, dunque, onnipresente. (André Padoux)
  • La sua vera natura è la manifestazione di espansione e contrazione del soggetto percipiente e dell'oggetto percepito, che rappresentano l'intera creazione, pura e impura. (Kṣemarāja)
  • Tale coscienza è (come abbiamo visto), essenziata di cogitare, ed è, come tale dotata d'un suono spontaneo, che mai tramonta, il quale è chiamato (nelle scritture) col nome di supremo, grande cuore. L'autopensare insito nel cuore, dal quale l'universo tutto è sciolto senza residuo, presente nel primo e nell'ultimo momento della percezione delle cose, è noto nella scrittura col nome di «movimento» (spanda), e, precisamente, di «movimento generico» (sāmānyaspanda), naturato da un traboccamento in se stessi. (Abhinavagupta)

Mark Dyczkowski[modifica]

  • Gli insegnamenti dello Spanda addestrano lo yogin a mantenere una consapevolezza vigile della continuità della sua coscienza attraverso ogni sua azione.
  • Lo Spanda è la naturale e ricorrente pulsazione dell'assoluto, oggettivamente manifesta come il ritmo del sorgere e dell'inabissarsi di ogni dettaglio del quadro cosmico che appare entro la sua distesa infnita. Allo stesso tempo, Spanda è l'intima vibrazione universale della coscienza come sua pura percettività (upalabdhṛtā), che insieme costituisce la sua soggettività conoscente (jñātṛtva) e agente (kartṛtva).
  • Spanda è quindi la potente onda di energia emessa attraverso l'atto di autoconsapevolezza che porta la coscienza dal livello inferiore di contrazione allo stato supremo di espansione, liberando i dormienti dai tormenti della limitazione e risvegliandoli alla pienezza della coscienza universale.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]