Differenze tra le versioni di "Guido Morselli"

Jump to navigation Jump to search
m
m (Automa: Sostituzioni normali automatiche di errori "tipografici".)
m (→‎Diario: +link)
*[…] trovo che per chi ha intelletto per pensare da sé, lo studio del pensiero altrui non può servire che a fornirgli la conferma di ciò a cui è giunto in precedenza da solo. Infatti, quando c'imbattiamo in idee nuove, delle due l'una: o sono nuove per noi solo apparentemente, in quanto corrispondono a un nostro ordine mentale nel quale erano già, almeno in potenza; o ci sono veramente nuove, ossia estranee, e allora restano più o meno lettera morta. (14 dicembre 1943)
*[[Dio]] è come il mare: sorregge chi gli si abbandona. (14 dicembre 1943)
*Vi è in noi una specie di timore della felicità. Si potrebbe dire che la [[consuetudine]] alla noia e al dolore determina da parte nostra una inerzia una resistenza alla gioia. (5 gennaio 1944)
*Tutta la nostra esperienza interiore è il gioco di due fattori: la memoria (il passato), l'angoscia (il pre-sente). (2 febbraio 1944)
*Esser fedeli a una donna, significa esser fedeli a se stessi. (13 maggio 1944)
26 287

contributi

Menu di navigazione