Steven Universe

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Steven Universe

Serie animata

Questa voce non contiene l'immagine della fiction televisiva. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Steven Universe

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno

2013

Genere fantastico, commedia, azione, drammatico
Stagioni 5
Episodi 160
Ideatore Rebecca Sugar
Produttore Rebecca Sugar, Jackie Buscarino
Rete televisiva Cartoon Network
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Steven Universe, serie animata statunitense creata da Rebecca Sugar.

Stagione 1[modifica]

Episodio 12, Lo scarabeo celeste[modifica]

  • Steven: Ehm scusa tu, lo sai chi sono?
    Opale: Quello che io voglio è trasformarmi...
    Steven: In una gigantessa.

Episodio 20, Steven allenatore[modifica]

  • Ahah m'ero scordato quant'è bello sentirsi me. (Sugilite)

Episodio 24, Una lacrima sul viso[modifica]

  • Steven, dalla gemma di tua madre sgorgavano lacrime guaritrici, lei era affezionata alle creature che la circondavano e non poteva sopportare che soffrissero. Tu hai la gemma di Quarzo Rosa e so che quel potere ora ce l'hai tu. (Garnet)
  • Perché non riesco a piangere?! [rivolgendosi alla statua di Rosa] È che, si non so cosa provare per te come invece fanno gli altri. Se solo ti avessi conosciuto venire qui mi darebbe tristezza e piangerei lacrime guaritrici, come te. (Steven)
  • Steven: No, non funziona. Sono troppo tosto per piangere.
    Perla: Solo stamattina hai pianto per i serpenti.
    Steven: Perché non hanno le braccia?

Episodio 25, Lapislazzuli (parte 1)[modifica]

  • Io sono Lapis, Lapislazzuli. (Lapis)

Episodio 26, Lapislazzuli (parte 2)[modifica]

  • Voglio solo tornare a casa. (Lapis)

Episodio 35, La criniera del leone[modifica]

  • Non è meraviglioso, Steven? Questo mondo è pieno di infinite possibilità. Ogni creatura vive un'esperienza assolutamente unica, le cose che si vedono, i suoni che si sentono, le vite che si vivono, è tutto così complicato e tutto così semplice. Non vedo l'ora che tu ne faccia parte. Steven, non possiamo esistere entrambi, sono sul punto di diventare la tua metà e voglio che tu sappia che in tutti quei momenti in cui amerai ciò che sei, lì sarò anch'io che amo te e amo essere parte di te. Perché tu stai per diventare qualcosa di straordinario, tu stai per diventare un essere umano. (Rose)

Episodio 40, Vagabondi[modifica]

  • Non ti permetterò di startene qui a ricordarmi tutte le cose che ho odiato di me stessa. Non ho chiesto io di essere fatta così. Non ho chiesto io di esistere. (Ametista)
  • Mi dispiace, Ametista. Spero tu possa perdonarmi. Sei la sola cosa buona uscita da questa insensatezza, credevo che per te fosse motivo di orgoglio. (Perla)

Episodio 45, Il fodero della mamma[modifica]

  • Steven: Che tipo era mia madre?
    Perla: Era così coraggiosa, brillante e bella. Sai a volte le assomigli davvero tanto.
  • Perla: Eravamo qui io e lei più di 5000 mila anni fa: [Forma un orogramma di Rose] "Perla" Dimmi. "Ho deciso di rimanere qui a difendere il pianeta, non sei obbligata a farlo insieme a me." Ma voglio restare con te. "Lo so e non ne dubito ma per favore, per favore, cerca di capire se perderemo spariremo per sempre e se vinceremo non tornemo a casa." E perché dovrei tornare a casa se tu resti qui. "La mia Perla." Sei così straordinaria. Tutte le scelte che ho fatto le ho fatte per lei e ora non c'è più ma io sono ancora qui. A volte mi chiedo se Rose possa guardarmi tramite i tuoi occhi, oh adesso chissà cosa penserebbe di me.
    Steven: [l'abbraccia] Io penso che tu sia fantastica.

Altri progetti[modifica]