Strike Back

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Strike Back

Serie TV

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Logo della serie televisiva

Titolo originale

Strike Back

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
Anno

2010 – 2015

Genere azione
Stagioni 5
Episodi 46
Rete televisiva Sky One
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Strike Back, serie televisiva britannica trasmessa dal 2010 al 2015.

Stagione 2[modifica]

Episodio 1[modifica]

  • Michael: Ehi. Le camere sono di qua.
    Scott: Sì, lo so. Ma il bar è di qua.
  • Scott: Che cazzo hai fatto fin'ora?
    Michael: Sai com'è, salvato vite, sparato ai cattivi...
  • [Michael sta cercando di togliere un proiettile dalla gamba di Scott]
    Michael: Dato che tra poco potresti morire, non vuoi raccontarmi dell'Iraq?
    Scott: È la culla della civiltà...dove hanno inventato la scrittura e la ruota.
    Michael: Il tuo congedo con disonore coglione! Perché penso che tu sia un buon soldato visto che sei ancora vivo e anche le due ragazze di là.
    Scott: Oh, wow, mi fai anche i complimenti adesso. Ho fatto incazzare il burocrate sbagliato.

Episodio 3[modifica]

  • Adesso, mettiamo le cose in chiaro. Chiunque sia l'uomo di cui hai più paura è un agnellino...in confronto a me. (Col. Grant)
  • Michael: È tardi.
    Scott: Sì, be', se non si fa vedere almeno mi berrò qualcosa.
    Michael: Se sento degli spari ti raggiungo.
    Scott: Non ti preoccupare. Se senti degli spari sarò già morto!

Episodio 4[modifica]

  • Scott: Ne ho conosciuti tanti di pazzi figli di puttana ma Daniel Conelly...comunque sto bene, grazie per il pensiero.
    Michael: Ah, è vero, come stai, tutto bene?
    Scott: Vaffanculo!
    Michael: Guarda che ti ho visto con quella.
    Scott: Ah, ci hai visti!
    Michael: Mmh.
    Scott: Hai imparato qualcosa?

Episodio 5[modifica]

  • Maggie: [È una giornalista] Che ci fai qui? Dammi solo il titolo, roba forte? Vengo al tavolo vicino a te e prendo appunti?
    Scott: No, no...ti offro qualcosa da bere in nome de vecchi tempi, ok?
    Maggie: Ah... e che fa il tuo amico. Viene anche lui? Sembra molto simpatico.
    Scott: È inglese quindi no, in entrambi i casi!
  • [Sono al luogo dello scambio]
    Sinclair: Tu vedi qualcuno?
    Michael: L'autobus abbandonato...poi il granaio...forse il cavalcavia.
    Sincalir: Io non vedo nessuno.
    Michael: Sì ma è dove metterei i miei uomini.
    Sinclair: E io che dovrei fare? A parte il bersaglio umano...
    Michael: Prenda la ragazza...è un perfetto scudo umano, nessuno potrà sparargli.
    Sinclair: Non suona molto cavalleresco ma è un buon piano, sì mi piace.

Episodio 7[modifica]

  • Scott: Mh, buongiorno.
    Michael: Obiettivo in città.
    Scott: Davvero?
    Michael: Hai un aspetto schifoso!
    Scott: Grazie. Non ho dormito!
    Michael: Ah sì? Molto carina?
    Scott: Aah sì, è uno schianto!
    Michael: Ma dai. Ha fatto quello che volevi?
    Scott: Mh mh!
    Michael: Brava ragazza.
    Scott: Ha veramente talento.
    Michael: Però, che meraviglia. Ti sei ricordato di sgonfiarla alla fine?
    Scott: [Ride] Sì, sì...
  • Scott: Ma io lo capisco lo stress di avere un bambino, ce l'avrei anch'io, è naturale.
    Michael: Non continuerò questa conversazione visto che stare con una donna per te significa solo dividere il costo dei preservativi.
    Scott: No è solo uguaglianza! Ehi, se vuoi che faccia da padrino devi solo chiedermelo...
    Michael: Certamente ti farò una telefonata, anzi ti chiamo subito!
  • Michael: Che c'è tra te e la consulente?
    Scott: Mi piace.
    Michael: Vi conoscete da più di tre ore e non ti ho visto metterle una mano sul culo ancora. Mi devo preoccupare?
    Scott: Non lo so! È diversa.
    Michael: Diversa, cioè? Questa settimana niente bionde?
    Scott [ride]: No, non volevo dire quello... volevo dire questo... fanculo!
    Michael: Ecco, ora ti riconosco.

Episodio 9[modifica]

  • Scott: Andiamo, Kerry ti avrà fatto il discorsetto.
    Michael: Quale discorsetto?
    Scott: Quello, o soldato o papà.
    Michael: E tu che accidenti ne sai?
    Scott: Ah ti prego. Pensi di essere il primo soldato che si trova a questo bivio?
    Michael: E che dovrei fare?
    Scott: Me lo chiedi sul serio?
    Michael: Te lo chiedo sul serio.
    Scott: Wow...sono davvero colpito. Secondo me, ecco... sei proprio nella merda!
    Michael: Figli di puttana, quanto sei stronzo!
    Scott: Sì, ma mi vuoi bene!

Episodio 10[modifica]

  • Scott: E comunque Sinclair picchia come una bambina!
    Michael: Però ti ha centrato in piena faccia.
    Scott: Mi ha fatto un male cane, ma non glielo dire.
  • I segreti sono qualcosa di implicito in questo lavoro ma io ne ho avuti troppi per troppo tempo. Forse è stato il loro peso a farmi commettere degli sbagli, ma tutto ciò che ho fatto l'ho fatto per il mio paese. Sono stata coinvolta in Cavallo di Troia, l'ho tenuto nascosto a tutti. Il mio operato ha fatto si che John Porter morisse e di questo non ho che rimorsi. Al Maggiore Sinclair, se sei ancora vivo, ti auguro tutto il successo che la tua tenacia e intelletto meritano. Al Sergente Richmond, il tuo cameratismo e coraggio mi sono stati preziosi. Damien Scott, tra i miei effetti personali c'è una cartella azzurra...ho provato a dirtelo. E Michael Stonebridge, sei uno dei migliori soldati che io abbia mai conosciuto. Lavorare con voi è stato un privilegio e un onore. (Colonnello Eleanor Grant)

Stagione 3[modifica]

Episodio 1[modifica]

  • Scott: Ce ne hai messo di tempo!
    Michael: Guarda che ti ho salvato più volte di quante tu a me!
    Scott: Stronzate!

Episodio 2[modifica]

  • Sinclair: Scott, come si chiama la nostra ospite?
    Scott: Si chiama Rachel Dalton.
    Sinclair: Controlla.
    Scott: Se vuole che le spari devo solo dirmelo, è una vera stronza!
  • Michael: Ok Scott, Richmond scorterà Barton e i ragazzi al rifugio. Una volta al sicuro noi inseguiremo quei detonatori e ci vedremo tutti all'elicottero.
    Scott: Secondo me sei uscito di testa.
    Michael: Allora resta a badare ai ragazzi.
    Scott: Non resto con loro solo perché sei troppo arrugginito per farcela da solo.
    Michael: Passo la vita a salvarti.
    Scott: Te lo sarai sognato!
    Rachel: Cristo santo la piantate di fare Stanlio e Ollio.
    Scott: Stanlio e Ollio?
    Michael: Hai capito cosa intende?
    Scott: Che cosa?
    Michael: Pensa che sei grasso!

Episodio 4[modifica]

  • Scott: Mike! Hanno bandiera bianca.
    Michael: E tu ci credi?
    Scott: Non lo so. Per scoprirlo c'è soltanto un modo.
    Michael: Vado io.
    Scott: Io sono più socievole...
    Michael: Sì? Vaffanculo.
    Scott: È proprio questo che intendevo.
  • Scott: Allora che ha detto?
    Michael: Le solite cazzate da cattivo.
    Scott: E basta?
    Michael: Oh, anche che ci avrebbe tagliato il cazzo per ficcarcelo in bocca.
    Scott: Ottimo. Mi serve un nuovo look!
    Michael: Prova a raderti.

Episodio 5[modifica]

  • Scott: Vedi, devi avere più fiducia in me.
    Michael: Ci vorrebbe un miracolo!
  • Curtis: Chi è il tuo amichetto?
    Scott: Non è gay, è inglese...ci si sbaglia spesso!

Episodio 7[modifica]

  • Scott: Secondo te...se la farebbe con un soldato?
    Michael: Un soldato con un quoziente intellettivo sopra la media.
    Scott: Ok, tu sei fuori!

Episodio 8[modifica]

  • Perché non fai qualcosa di utile Hanson, diventa donatore d'organi, ho sentito che cercano dei coglioni! (Scott) [a Hanson]

Episodio 9[modifica]

  • Scott: Mike, qui dentro. Andiamo.
    Michael: Ok, aspetta. comincio a contare da tre e poi entriamo insieme.
    Scott: All'uno vai!
    Michael: Ooh, aspetta! Non entriamo all'uno. Tre, due, uno, zero e poi entriamo.
    Scott: Non dirai sul serio...
    Michael: Certo che dico sul serio. Lo sanno tutti. Tre, due, uno...zero e dopo entriamo. Ti presto il dvd di Arma letale.
    Scott: Era uno, due...
    Michael: No, non era così! Cazzo... [E la macchina sfonda la parete da dove dovevano entrare]

Stagione 4[modifica]

Episodio 1[modifica]

  • [Michael e Scott sono il licenza, sono in moto e sono stati fermati dalla polizia]
    Michael: Andiamo a spassarcela lontano da tutto, così hai detto, bravo.
    Scott: Michael tu volevi fare una passeggiata.
    MIchael: Amico, il Cammino di Santiago non è una passeggiata è un percorso spirituale!
    Poliziotto: Ragazzi non sapete che in California c'è l'obbligo del casco?
    Michael: Ehm, no signore, non lo sapevamo.
    Scott [a bassa voce]: Io sì...
    Michael: È?
    Poliziotto: E che avete violato il codice della strada in altri sei stata da qui fino in Alaska?
    Scott: Solo sei?
    Poliziotto: Non sarete in fuga...
    Michael: No...siamo solo in licenza, signore.
    Scott: In vacanza...
    Michael: Vacanza!
    Scott: ...voleva dire vacanza.
    Poliziotto: Patente e libretto.
    Michael: Quello è uno dei vostri? [Indicando un elicottero] Non è Richmond? È proprio Richmond! No, è dei nostri!
    Scott: Ci vediamo!
  • [Michael e Scott sono in una palude]
    Scott [fa segno di fermarsi]: Che diavolo era?
    Michael: Un Kandiru, credo.
    Scott: E che cazzo è?
    Michael: Un pesce che ti entra nell'uccello e ti succhia il sangue...e non puoi estrarlo per via delle spine.
    Scott: Mi prendi per il culo?
    Michael: No, amico.
    Scott: C'hanno vaccinati per questo?
    Michael: Non devi preoccuparti Scott...non riuscirà mai a trovare il tuo cazzo minuscolo!
    Scott: Fanculo! Voglio uscire da qui.
  • [Sono sotto fuoco nemico]
    Scott: Michael!
    Michael: Che c'è?
    Scott: A voi della Marina piace nuotare, vero?
    Michael: Già!
    Scott: Ti va di prendere quella barca?
    Michel: Ma sì, facciamolo! In fondo, perché no!
    Scott: Rebecca, tu coprici le spalle. [Michael parte]
    Kim: Ma che diavolo vuole fare?
    Scott: Qualcosa di stupido o di coraggioso. Non lo so ancora.
  • [Scott e Rebecca hanno deciso da rapinare una banca per prendere delle informazioni]
    Michael: Faremo cosa?
    Richmond: Non è una vera banca. Le cassette di sicurezza si trovano sotto gli uffici della borsa.
    Scott: Avevi detto che era una banca.
    Rebecca: È un grosso caveau. Sarà comunque una rapina.
    Scott: Perfetto allora ci sto! [Guarda Michael] Che c'è? Non giocavi a guardie e ladri da piccolo?
    Michael: Sì.
    Scott: Fammi indovinare, tu facevi la guardia, vero Michael? E ora farai il ladro. Ci stai oppure no?
    Michael: Se non diremo a Locke che abbiamo perso Kamali, ci sto.
    Scott: Ottimo! Bene, si rapina una banca!!

Episodio 2[modifica]

  • [Michael ha il giubbotto antiproiettile e viene colpito]
    Scott: Mike!
    Michael: Sì!
    Scott: Stai bene? Ti hanno colpito?
    Michael: Sì!
    Scott: Tutto ok?
    Michael: Mi sono morso la lingua! Muoviti!
  • [Legati ad una sedia]
    Michael: Stai bene?
    Scott: Sì!
    Michael: Almeno quanto sto bene io.
    Scott: Già. E io che sognavo di arrivare in moto in Messico! Sento il sapore dei margharita...
    Michael: È solo il sangue che hai in bocca!

Episodio 3[modifica]

  • [Scott sta guidando e Michael sta correndo]
    Michael: Taglia di qua!!
    Scott: Ci penso io, smettila di correre come una ragazzina!
    Michael: Vai, vai, vai, vai!
    Scott: Stai bene?
    Michael: Sì, sto bene, ok? Guidi come una fighetta, corri!!
  • Michael: Scott l'hai visto quello?
    Scott: Cosa?
    Michael: Un cazzo di cartello con scritto mine!!
    Scott: Che devo fare, devo rallentare??
    Michael: No, continua!!
    Scott: Non ci sono più mine, il cartello dev'essere vecchio. [esplode una mina] No, ne hanno lasciata una...
    Michael: Va più forte, più forte!!
    Scott: Va bene! [esplode un'altra mina] Ah, ne hanno lasciate due!!

Episodio 4[modifica]

  • Kim: Ogni inglese ha il suo castello, è?
    Michael: Sì, ma lui è scozzese.
    Kim: C'è differenza?
    Michael: Agli scozzesi piace fare a botte e mangiare barrette di mars fritte e gli inglesi non sbagliano mai su nulla.

Episodio 5[modifica]

  • [Kim e MIchael stanno tenendo d'occhio alcune persone e per non farsi scoprire lei bacia lui]
    Michael: Vedo che nel tuo lavoro ci metti anima e corpo, agente.
    Kim: Non si dice se devi fare una cosa falla bene?
    Michael: Sì, credo che si dica così.
  • [Scott e Michael entrano nell'ambasciata britannica a Budapest]
    Guardia: Documenti, signori.
    Scott: Un momento... noi siamo...
    Natalie Fisher: Sergente Scott e Stonebridge?
    Scott: Lei, lo sa. E tu, saresti?
    Natalie Fisher: Fuori dalla tua portata!
  • Scott: Ok! Io sono Butch, tu Sundance.
    Michael: Sundance è il più veloce.
    Scott: Sì, ma Butch è il più bello!
    Michael: Sì, ma Sundance ha la ragazza!
    Scott: Ah! Hai ragione... non puoi essere Sundance!
    Michael: Eheheh!
  • [Sono in mezzo ad un'operazione]
    Kim: Ehi sergente...
    Michael: Sì?
    Kim: Una sera usciamo a cena? No, niente di serio, solo buon cibo, del vino e...che ne dici di un po' di sesso?
    Michael: Ti sembra il momento giusto per parlarne?
    Kim: Be'...visto che tra un minuto potremmo morire, direi che non c'è momento migliore.

Episodio 6[modifica]

  • Scott: Stai bene?
    Michael: Sì. Perché non dovrei?
    Scott: Hai mancato due bersagli di fila. Be', me lo chiedevo!
    Michael: Sì, ho visto il medico dell'ambasciata, sta facendo degli esami.
    Scott: Bene! Cosa pensi che sia, mentale? Fisico?
    Michael: Non lo so...è già successo ad altri agenti, fisicamente stai bene, ma mentalmente...ecco...quando sei al massimo livello, la pressione, il dispendio emotivo...non passa molto prima che crolli tutto.
    Scott: Non devi preoccuparti, Mike!
    Michael: Bene, grazie amico!
    Scott: Non sarai mai al massimo livello!
    Michael: Che razza di stronzo!
  • Scott: Come sto?
    Michael: Come uno che ha più soldi che gusto.
    Scott: Bene è l'effetto che stavo cercando.
    Michael: Be', ha funzionato!
  • [Sono in macchina e gli sparano contro]
    Michael: Stai bene?
    Scott: Vedi da dove spara?
    Michael: Oh, certo ora mi alzo e do un'occhiata!
  • [Hanno ucciso chi sparava contro di loro]
    Scott: Dici che è dell'IRA?
    Michael: È un Vori.
    Scott: E che è? sembra un elfo maligno!
    Michael: Vori vu zacone. La mafia russa. Vedi i tatuaggi? Sono il suo curriculum, dicono tutto tranne il nome.
    Scott: Come sai questa roba?
    Michael: Be', lui...è un killer!
    Scott: [In tono sarcastico] Ah, ora ho capito Mike!
    [...]
    Leo: L'uomo è questo. Arkadi Ulianov, ha mandato lui il vori a uccidervi.
    Michael: Per l'uccisione del figlio in Colombia.
    Scott: Ma noi ne abbiamo ammazzati un mucchio e avevano tutti un padre. Che cos'ha di speciale quel tipo?
    Leo: È a capo del gruppo mafioso più temuto della Russia e ha le risorse di una piccola nazione...e amava suo figlio.
    Scott: Oh...sei fottuto, Mike!
    Michael: Dici a me? Io sono fottuto? Perché?
    Scott: Hai sparato prima.
    Michael: Hai sparato anche tu!
    Scott: Sì, ma solo per assicurarmi che fosse morto. Tu hai sparato per primo, quindi gli elvi maligni verranno a cercare te!
    Michael: Si dice elfi, non elvi!

Episodio 7[modifica]

  • [Michael doveva vedere un medico perché non si sentiva bene]
    Scott: Hai parlato col medico?
    Michael: È lo stress. Il mio partner è molto pesante.
    Scott: [Ridono] Ma se sono dimagrito!
  • [Stanno fuggendo in macchina, in un capanno, dalla polizia russa e Michael dice loro di non sparare in russo]
    Scott: Non gli starai dicendo sparate? Non credo che ti ascoltino Michael! Morire non fa parte della missione!
    Michael: Non moriremo così Scott!
    [...]
    Scott: Oh, oh, oh, non sparate! Non sparate!
    Michael: Dici che è meglio se non glielo dici in russo?
    Scott: Cosa? È tu che li hai fatti incazzare per come guidi!
    Michael: Quando imparerai a guidare come me?
  • [Scott e Michael sono infiltrati in una prigione e Michael si intromette in una rissa]
    Michael: Signori! Scusate. Cerchiamo di andare d'accordo.
    Carcerato: Ehi, forse non sai chi cazzo siamo noi!
    Michael: Invece lo so chi siete, sì, tatuaggi grossi... e cazzi piccoli! Mi sono già fatto un'idea!

Episodio 8[modifica]

  • Pirogova: Non potevi prendere una macchina con il serbatoio pieno?
    Scott: Sì, scusa avrei dovuto controllare anche l'olio prima di rubarla!
    Pirogova: Uh, sarcasmo da un americano.
    Scott: Pensi che non lo capiamo?
    Pirogova: Oh, ma dai, lo sanno tutti che è così!
    Scott: Vogliamo parlare di stereotipi? Ora sarai anche una bellissima ragazza, tesoro, ma si sa che le donne russe poi diventano tutte delle nonnine basse e grassocce con lo scialle e i baffi! Guarda ti stanno già spuntando!
    Pirogova: Babushka.
    Scott: Cosa?
    Pirogova: È così che le chiamiamo.
    Scott: Visto. Avete anche un nome a posta, allora è vero!
  • [Michael è imprigionato]
    Michael: Scott! Serve la chiave!
    Scott: È?
    Michael: La chiave!!
    Scott: Ce l'ho! [E spara contro il vetro per entrare] Visto? Stai bene?
    Michael: Ce l'hai fatta ad arrivare.
    Scott: Be', dai se fossi venuto prima non l'avresti apprezzato! Hanno fatto cose strane su di te?
    Michael: Vaffanculo!
    Scott: Hai cambiato sesso? [...] Ce la fai a camminare?
    Michael: Sì...tranquillo, ti seguo.
    Scott: Ah, sì?
    Michael: Mi sento già meglio.
    Scott: Davvero?
    Michael: No!

Episodio 9[modifica]

  • Michael: Per la miseria.
    Scott: Porca puttana, quella è una scuola?
    Michael: Già. Ti ricordi cos'è una scuola, vero?
    Scott: La scuola? Sì! È dove ho imparato a fumare, a bere e a fare a pugni!
  • [Michael e Scott sono impegnati in uno scontro a fuoco e Ester è andata a prendere la macchina]
    Scott: Razza di testona!
    Ester: [Da dantro la macchina] Avanti sbrigati.
    Scott: Guida meglio di me!
    Michael: Muoviti!
    Scott: Sbrigati anche tu!
    Michael: Che faccio, mollo questo tipo? È un po' pesante!
    Scott: E far incazzare Locke? No, no, usa i muscoli!
    Michael: Almeno io ce l'ho. Sto arrivando!
  • [Salendo sopra un treno]
    Michael: Bel lavoro spiderman!
    Scott: Fanculo spiderman! Io non porto la calzamaglia!

Episodio 10[modifica]

  • [Sono in auto]
    Scott: Ora dobbiamo prenderne uno vivo. [parlando all'autista del furgone in cui erano legati] Accosta, accosta immediatamente!!
    Michael: Di per favore.
    Scott: Per favore accosta stronzo! [danno una botta al furgone ma vedono che la strada si restringe] Mike!
    Michael: Merda...sì, lo vedo, lo vedo!
    Scott: Lavori in corso! Non ce la facciamo!
    Michael: Cazzo. Ci provo lo stesso, pronto?
    Scott: Oh no! [urlano e si capovolgono con la macchina] Oh, no!
    Michael: Merda!
    Scott: Porca puttana! Lo sapevo, lo sapevo, te l'avevo detto che non ce la facevamo!
    Michael: Zitto, ti ho salvato il culo!
    Scott: Siamo sotto sopra Michael!
  • Locke: Fra poco Arkadi Ulianov arriverà dall'altra parte della piazza. È con Kamali e ciò che rimane del virus. Siamo qui per uno scambio.
    Scott: Cosa scambiamo?
    Michael: Siamo noi, è vero? È solo noi che vuole.
    Scott: E ce lo dice solo adesso? Davvero gentile!
  • Michael: Dici che la Pirogova è in grado di sparargli?
    Scott: Lo spero davvero!
    Michael: Voi due non avete...
    Scott: Sì, una notte sola. È troppo pazza anche per me!
    Pirogova: Questo è un canale aperto, ragazzi!
    Scott: Scusa...
    Michael: E con la Richmond?
    [Scott gli fa cenno di smetterla]
    Richmond: Sempre aperto!
    Michael: Ah, scusa!
  • Scott: Ehi!
    Pirogova: Ti cerca Locke.
    Scott: Ci vediamo.
    Pirogova: Sì, certo! [Ferma a Michael] Tu che cosa fai sta sera?
    Scott: Ehm, è libero dalle otto in poi!
    Pirogova: Bene, ti chiamerò!
    Michael: Cazzo! Fa quasi paura!
    Scott: Non puoi immaginare amico. [ride] Procurati della Vodka...e anche una pistola!
  • Michael: Dottore è ancora... contagiosa?
    Dottore: No, è al sicuro.
    Kim: Sparisci da qui!
    Michael: Chiedevo solo per sapere come stavi.
    Kim: Io pensavo che se ti fossi tolto il palo che hai nel culo sarei riuscita a prenderti più sul serio ma...comincio a pensare che stia bene lì.
    Michael: Lo prendo come un complimento!
    Kim: In effetti lo era. Avete avuto un bel da fare. Gli altri sul treno?
    Michael: Era troppo tardi.
    Kim: Ci è andata bene qui.
    Michael: Sì, è vero.
    Kim: Somigli a Locke ogni giorno di più, lo sai?
    Michael: Prendo anche questo come un complimento.
    Kim: No, questo non lo era. Prima avevo i miei dubbi sulla Sezione 20 e su come la gestite. Ma dopo essere stata qui con questi ragazzi e in questa stanza...mi sono ricreduta. Qualcuno deve farlo e non riesco a pensare a nessuno meglio di voi.
  • Michael: Allora...la telefonata?
    Scott: Sì...la telefonata...sono padre, Mike!
    Michael: Sul serio?
    Scott: Sì!
    Michael: Wow! Maschio o femmina?
    Scott: Maschio...si chiama Finn.
    Michael: Quanti anni ha?
    Scott: 15.
    Michael: Come ti senti?
    Scott: Bene direi.
    Michael: Davvero? Bene...
    Scott: Veramente me la sto facendo sotto!
    Michael: Vuoi incontrarlo?
    Scott: Sì...
    Michael: Sì.
    Scott: Lo voglio. Cazzo, dovevo tenermi uno di quei diamanti! Ho un figlio.
    Michael: I bambini costano, servirà una macchina grande.
    Scott: Già.
    Michael: L'assicurazione, il dentista...
    Scott: Chi ci pensava a queste cazzate...
    Michael: Già, se è tuo figlio avrà parecchie ragazze.
    Scott: Quei diamanti non sarebbero bastati! Dovrò chiedere un aumento a Locke è!
    Michael: Significa che rimani?
    Scott: Certo amico mio, non sono bravo a fare nient'altro!
    Michael: Non sei tanto bravo!

Stagione 5[modifica]

Episodio 1[modifica]

  • [Richmond deve andare sotto copertura in una discoteca ed è molto sexy]
    Richmond: Gradisci il prodotto?
    Scott: Molto lo sai! Non vedo l'ora di rientrare alla base.
    Richmond: Mh! [e guarda verso Micheal]
    Scott: Che c'è? Oh, andiamo lo sa! Lo sai vero, Mike?
    Micheal: Cosa, di voi due? [in tono sarcastico] E da quando?? [ridono]
    Richmond: Siete dei coglioni! E noi due ne parliamo dopo! [a Scott]
    Scott: Oh, guarda che ci conto.
  • Scott: Martinez da che parte?
    Martinez: McQeen è a 90 metri, è a sud sud-est.
    Scott: È un labirinto qui! Va tutto a sud-est porca troia!
    Micheal: Merda!
    Scott: Senti Mike, dove andiamo?
    Michael: Io vado di qua.
    Scott: E io di là!
    Michael: Ci vediamo!

Episodio 2[modifica]

  • Michael: Perfetto, l'unico che sapeva chi c'è dietro tutto questo se ne va.
    Scott: Sai che ti dico? Prevedo che finirà tutto con una bella sparatoria, un gran bagno di sangue e noi ci finiremo in mezzo.
    Michael: Già.
    Scott: Come al solito!
    Michael: Allora? Cosa stiamo aspettando?
  • Locke: Non possiamo permetterci di perderlo di nuovo.
    Scott: Mi stai ordinando di attaccare un convoglio della polizia? [e ride]
    Locke: No, voglio solo recuperare l'uomo che ti sei fatto scappare!
  • Locke: Ne vedo cinque armati con degli MP5 e poi ce n'è un altro con un fucile. [girandosi verso Scott] Quindi ecco che cosa...Scott!
    Scott: Sì!
    Locke: Sei pronto?
    Scott: [poco prima ha ricevuto la notizia che il figlio sta arrivando da lui a Bangkok] No, non direi...è mio figlio, non l'ho mai visto in faccia e se mi chiede che lavoro faccio?
    Locke: Sergente! Parlo di questo.
    Scott: Oh, questo? Salvare il cattivo dai cattivissimi? Questa è la parte facile!
  • Micheal: Mi dici cos'hai o vuoi bere fino a dimenticartene?
    Scott: Ecco...tra 16 ore dovrò diventare il papà dell'anno, quando Finn atterrerà a Bangkok.
  • Scott: Zero, Bravo 3 e 4. Procedete. Attente agli angoli [ridendo] e ai vostri bei culetti!
    Martinez: Grazie per la dritta Zero. E il culo puoi anche baciarmelo!
  • [Stanno scalando un palazzo]
    Michael: Ancora quattro piani, entriamo, prendiamo le informazioni e ce ne andiamo.
    Scott: È lo stesso piano di prima.
    Michael: È un buon piano!
    Scott: Conosci quel detto sui pani Mike? Nessun piano sopravvive al contatto col nemico.
    Michael: Wow.
    Scott: Questa non la conoscevi, eh?
    Micheal: No, chi l'ha detto?
    Scott: Miley Cyrus!
  • Li: Non potete andare da nessuna parte, venite fuori. Non vi faremo alcun male.
    Scott: La Corea del Nord ha dei precedenti di merda riguardo ai diritti umani...vuol dire no!
  • [Si sono buttati dal palazzo e hanno il paracadute]
    Sì! Siamo due cazzutissimi uccelli, Mike! Siamo due cazzutissimi uccelli! (Scott)

Episodio 4[modifica]

  • Finn: Chi erano?
    Scott: Sembravano della Yakuza, non li avevo mai visti. Sono i rischi del mestiere...ogni tanto qualcuno cerca di ucciderti senza neanche presentarsi!
  • [Al telfono]
    Micheal: Sì?
    Scott: Sì? Tutto qui?
    Micheal: Oh cristo, è Damien! Dove cazzo sei?
    Scott: Ah da qualche parte a sud del nulla.
    Micheal: E stai bene? Finn?
    Scott: Sì, stiamo bene. Perché, che c'è ti manco?
    Micheal: Oh certo, terribilmente.
    Scott: Sì, mi sto commuovendo! Ehi, Mike, potrei perdere il segnale. Ci hanno trovati.
    Micheal: La Yakuza, lo so, lo so. Sono in combutta con l'ufficio 39. Ascolta siamo in missione, ti mando le coordinate. Aspetta un secondo.
    Faiber: [a Michael] Qual è il piano?
    Scott: [avendo sentito una voce nuova] Chi era?
    Michael: Uno dei tipi con cui stiamo lavorando.
    Scott: Cosa? Manco da 24 ore e già mi avete sostituito?
    Michael: Che c'è, sei geloso? Non è come pensi credimi.
    Scott: Be', è americano, è anche peggio di come penso.
    Micheal: È arrivata la mappa?
    Scott: Sì, è appena arrivata. Grazie. Mike, Julia sta bene?
    Michael: Penso abbia voltato pagina.
    Scott: Vaffanculo!
  • Ho sempre saputo che sarei morta così. In un posto come questo. Non sapevo chi avrebbe premuto il grilletto. (Richmond) [ultime parole]

Episodio 5[modifica]

  • [Sono in Corea del Nord e hanno ricevuto delle armi]
    Hanno chiamato dal '79. Rivogliono le loro armi. (Scott)
  • Michael: Potremmo annullare la missione.
    Scott: Col cazzo, Mike!
    Michael: Ne abbiamo parlato in modo maturo e ora siamo d'accordo.
    Scott: Grazie.
    Michael: Ok. Attraversiamo il paese verso Hamgyong, tenendo a mente che se ci catturano il meglio che può accaderci è la tortura nei gulag, per non parlare delle ripercussioni internazionali per il nostro atto di terrorismo.
    Scott: Hai finito?
    Michael: Sì!
    Scott: Devi lavorare un po' sull'incoraggiamento.
    Michael: 40 chilometri di territorio ostile. Avrò tempo di lavorarci.
  • Scott: La terza pattuglia in un'ora. La nostra fortuna non durerà.
    Michael: Certo non l'aiutiamo stando sdraiati in un cimitero.
  • Scott: Non dico che siamo leggendari ma...
    Michael: Lo stai dicendo.
    Scott: Insomma, ci intrufoliamo in Corea del Nord, niente rinforzi e mandiamo all'aria i progetti di Li-Na. Be', sì, lo siamo! Siamo leggendari, cazzo!

Episodio 6[modifica]

  • Michael: Dovevo dirtelo di Finn.
    Scott: Sì, è vero.
    Michael: Già.
    Scott: Sei un gran coglione, sai?
    Michael: È stata la scelta sbagliata.
    Scott: Sì, esatto. E anche seguirmi qui. Il mio piano è fallito.
    Michael: Be', tu avresti fatto lo stesso.
    Scott: Sì, sicuro. Allora siamo due coglioni!
  • Scott: [a Li-Na] In ginocchio. In ginocchio cazzo!
    Michael: Scott. Forse è meglio che lo rimandi a dopo.
    Scott: Con quello che ha fatto a Finn e a Julia?
    Michael: Sì. Sì, è vero ma tra qui e la nostra salvezza dovremmo camminare un po'. Ci serve un ostaggio di livello.
    Scott: [a Li-Na] Che fortuna del cazzo.

Episodio 8[modifica]

  • La prossima volta che siete nei guai...chiamate qualcun altro! (Nina)
  • Locke: Ok, per una volta cercate di essere cauti. Dobbiamo estrarre lo specialista e scoprire cosa c'è d'importante nel taccuino di Li-Na. In poche parole non uccidetelo, grazie!
    Michael: Va bene.
  • Matthew: Avete ucciso quegli uomini!
    Scott: Era autodifesa. E non tutti. Noi siamo i buoni!
    Matthew: I buoni? Nessuno sparava prima che arrivaste!
    Scott: Andiamo!
    Michael: Sì, succede spesso!
  • Michael: Come procede?
    Matthew: Il codice cambia a ogni riga, in questo momento sto cercando di analizzare l'algoritmo crittografico per riuscire poi... [Scott sbatte sul tavolino]
    Scott: Bene o male. Non devi dire altro.
    Matthew: Sei un uomo pieno di rabbia.
    Scott: No, affatto. Non di solito.
    Michael: Non ha tutti i torti.
    Scott: Dici? Ti allei con lui?
    Michael: Non mi alleo con lui ma è l'unica cosa che ha detto oggi che ho capito.
    Scott [facendo il dito medio]: Questo lo capisci?
    Michael: Sì, certo.
    Matthew: È il tuo pene.
    Scott: No, è un dito del cazzo.
    Matthew: Il dito medio rappresenta il pene, mentre gli altri due piegati ai lati sono i genitali. Richiama le scimmie che copulano con i nemici per mostrare dominanza.
    Scott: Finito?
    Michael: Mi piace. Molto.
    Scott: [facendo ancora il dito medio] Vuoi tornare al lavoro?!
  • [Devono disinnescare una bomba]
    Michael: Ma che fai?
    Scott: Chiamo un amico.
    Michael: Che vuoi dire, qui non siamo a Chi vuol essere milionario.
    Scott: No, a Chi vuole sopravvivere.
  • [Scott ha chiamato un suo amico per sapere quale filo tagliare della bomba]
    Scott: Dice rosso al 100%. Anni fa era un fottuto esperto di esplosivi. [invece mette le pinze sul filo blu]
    Michael: Damien ha detto rosso!
    Scott: Ha avuto un esaurimento e ha perso la testa, lo sento ancora nella voce. Se lui ha detto rosso, io dico il fottutissimo blu!
    Michael: Una bella responsabilità!
    Scott: Lo so! È stato un piacere. [e taglia]
  • Poliziotto: Giù le armi!
    Scott: Fottiti!
    Michael: Ah, sei molto diplomatico.
    Scott: Sono svizzeri Mike, sono neutrali. Non mi fregano quello che dicono.
  • [Saliti su un elicottero]
    Michael: Tu sai pilotarlo?
    Scott: Adesso lo scopriremo!

Episodio 10[modifica]

  • Scott: Dobbiamo muoverci Mike.
    Michael: Sì, sì, è vero, Ma mi devi fare un favore, smetti di sanguinare.
  • Michael: Vedo movimento.
    Scott: Cazzo. Sì, sì.
    Faiber: Non sparate.
    Michael: È una bandiera bianca.
    Scott: Vuoi scherzare?
    Michael: Ehi, cosa vuoi fare?
    Scott: Lo voglio fare fuori.
    Michael: No, non ancora amico.
    Scott: Perché?
    Michael: Eh, ha la bandiera.
    Scott: Non è una situazione di tregua.
    Michael: E che cos'è?
    Scott: Un tipo per caso ha qualcosa che è bianco!

Stagione 6[modifica]

Episodio 1[modifica]

  • Macallister: Che stai facendo?
    Wyatt: Sto mirando alle gomme!
    Macallister: Vedi di prenderle!
    Wyatt: Tu vedi di andare dritto stronzo!
  • Wyatt: Però! Sembri un soldato in gamba! [dopo essere sfuggiti da chi li inseguiva ma subito dopo la macchina è senza benzina] Sei un coglione! Chi accidenti troverebbe un auto senza controllare se c'è la benzina!
    Macallister: Forse qualcuno che non ha tempo di fare lo schizzinoso!
  • Wyatt: Lo sai, i monaci tibetani sanno regolare la loro temperatura meditando.
    Macallister: Sei un monaco tibetano?
    Wyatt: No!
    Macallister: E allora che cazzo me lo dici a fare!

Episodio 4[modifica]

  • Wyatt: Hai letto il mio dossier.
    Raynolds: Ho dato una sbirciatina. Riabilitazione, valutazioni psichiatriche, diversi esoneri... lettura interessante.
    Wyatt: Ne sei rimasta colpita?
    Raynolds: Io credo che tu sia un eccellente soldato... è come essere umano che sei un disastro!
  • Mac: Ci fidiamo ancora di lei? Posso far presente che ha convinto suo fratello ad impiccarmi poche ore fa?
    Wyatt: Poteva andarti peggio. Poteva convincere qualcuno a pugnalarti!
    Mac: Ah, sapevo che me l'avresti rinfacciato.
    Wyatt: Ah, sapevi che non mi sarei dimenticato che mi hai infilato un coltello nella pancia? Davvero perspicace da parte tua Macallister!
    Mac: Altrimenti saremmo morti entrambi.
    Wyatt: Sì, certo, molto comodo, e io intanto steso lì a terra a sanguinare.
    Mac: Che vuoi, che ti chieda scusa?
    Wyatt: Sarebbe gradito, sì.
    Mac: Non mi scuso per aver fatto il mio lavoro.
    Wyatt: Ci sono già passato e non ci casco di nuovo. O mi posso fidare di chi ho al fianco o me ne vado.

Episodio 5[modifica]

  • Mac: Che cavolo è questa?
    Wyatt: Mi hai detto trova una macchina.
    Mac: È un carro funebre!
    Wyatt: Ho preso la prima che ho trovato!
    Mac: È un carro funebre!!
    Wyatt: Cosa? Senti McAllister non hai specificato che auto volevi!
    Mac: Non pensavo di doverlo fare! Oh, porca puttana! Hai rubato la salma della madre morta di Borisovic!
    Wyatt: No no! Io ho rubato l'auto, non sapevo che sua madre fosse lì dietro!
    Mac: È un carro funebre, che credevi che ci fosse dietro?!
    Wyatt: Volevi un auto per fuggire, be', stiamo fuggendo!
  • Wyatt: Siamo troppo pesanti.
    Mac: Wyatt.
    Wyatt: Sì!
    Mac: No!
    Wyatt: Sì!
    Mac: No!
    Wyatt: Mac, possiamo stare qui a discutere delle implicazioni morali di questo gesto ma siamo troppo pesanti e dobbiamo alleggerirci!
    Mac: Non si merita una cosa del genere!
    Wyatt: Dalle un calcio e falla scendere!
    Mac: Davvero un'idea grandiosa!
    Wyatt: Sta zitto e buttala fuori!
    Mac: Tu come vorresti andartene?
    Wyatt: Sbrigati!
    Mac: Seppellito? Una cremazione? No, voglio essere gettato in corsa da un carro funebre!

Episodio 9[modifica]

  • Mac: Sono amici tuoi?
    Idrisi: Io non ho amici ma voi avete molti nemici!
  • Wyatt: Stai bene?
    Novin: Tesoro non ti ho fatto resuscitare per farmi domande stupide!
    Wyatt: Stai bene!
  • Wyatt: Se avessi un solo proiettile?
    Mac: Idrisi. Ha sterminato la mia squadra, ha cambiato ogni cosa.
    Wyatt: Però noi non ci saremmo mai incontrati.
    Mac: Altro buon motivo!
  • Michael: [puntando la pistola a Novin] Le ultime parole?
    Novin: Andate a fanculo!
    Michael: Per me va bene, tu che dici?
    Scott: Anche per me. [e sparano agli altri 2 aggressori] Tieni, bei capelli.
    Michael: Invece delle ultime parole dì una poesia, qualcosa di Keats, di Tennyson...
    Scott: O degli Zeppelin, degli Stones...
    Michael: Sì, qualunque cosa ti faccia guadagnare tempo. Abbiamo compagnia!
    Novin: Grazie me ne ricorderò!
    Scott: Certo. Ma per prima cosa ricorda di non farti catturare.
    Novin: Comunque voi chi diavolo siete?
    Michael: È una storia lunga.
    Novin: Me la raccontate un'altra volta.
    Michael: Libero?
    Scott: Libero.
    Novin: Con me.
    Scott: Non è così che facciamo noi.
    Novin: Non era una domanda coglione!

Episodio 10[modifica]

  • Michael: Quelli che vi davano la caccia non sono militari, sono mercenari mandati a dare una ripulita.
    Scott: Un branco di stronzi.
    Michael: Dovete aver fatto incazzare le persone sbagliate.
    Novin: No, è il nostro comandante che cerca di coprire un suo vecchio errore.
    Raynolds: Tanto per curiosità, voi per chi lavorate?
    Scott: È un po' complicato.
    Raynolds: Davvero? Cioè vi hanno cacciato dall'esercito ma riapparite sotto copertura in operazioni ad alto rischio?
    Scott: Vaffanculo. Be', forse non era così complicato.
    Novin: Per niente raggio di sole.
    Michael: Stiamo seguendo quei file rubati già da qualche mese.
    Novin: Ah davvero? Noi invece... li stiamo cercando soltanto da ieri e siamo già davanti a voi!
    Scott: Siamo stati impegnati a San Paolo.
    Michael: Avevamo stabilito di non parlarne.
    Scott: No, che tu non ne avresti parlato!
    Michael: Damien!
    Scott: Michael! Sta zitto!
    Michael: Vaffanculo allora!
    Raynolds: Santo cielo. Che coppia di idioti!
  • Michael: Li teniamo a bada noi, voi andate avanti. Restiamo in contatto.
    Raynolds: Grazie.
    Michael: Ci rivederemo quando avrete l'Atlas.
    Novin: Grazie mille.
    Scott: Be', siamo proprio dei gentiluomini.
  • Scott: A dirla tutta, siamo il tipo di gentiluomini che gli ruberanno quel file giusto?
    Michael: Ruberanno è una parola forte Scott.
  • Novin: Sto arrivando Mac. Coprimi il culo!
    Mac: Come faccio, non ho niente di così grande!
    Novin: Va a farti fottere!
  • Wyatt: Mac abbiamo un problema. Le cose si sono messe male qui.
    Mac: Che vuoi dire?
    Wyatt: Voglio dire che il congegno si è rotto, non si ferma più.
    Mac: Torniamo a prenderti.
    Wyatt: No, no, no, no, no, non si può entrare né uscire. Le saracinesche sono giù, non c'è tempo.
    Raynolds: Wyatt...
    Wyatt: Vi vorrei solo dire una cosa. Pensavo che non avrei più fatto parte di una squadra ma a quanto pare sbagliavo. E insomma, cazzo, forse... forse ne è davvero valsa la pensa, forse sì, forse abbiamo anche reso il mondo un posto migliore. Va bene così. Ci sono modi peggiori di morire, no? ...ma che cazzo sto dicendo? No! No, no, no, non voglio morire! Non voglio morire cazzo! Come faccio ad uscire di qui? Non voglio morire!

Altri progetti[modifica]