Taziano il Siro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Taziano il Siro (120 circa – 180 circa), teologo, filosofo e scrittore siro.

Citazioni su Taziano il Siro[modifica]

Che Taziano affermi l'immortalità della carne, può far meraviglia a chi pensi ch'egli nel difendere la «filosofia dei barbari» cioè dei cristiani inclinava alla Gnosi, e specialmente alla dottrina degli Encratiti[1], non però a chi ponga mente che egli abbandonava il dualismo platonico, accostandosi alla filosofia stoica. La materia non è per lui qualcosa di morto; ma, al modo[2] stoico, ei la concepisce animata da uno spirito vivificatore, diffuso in essa, variamente secondo i diversi gradi degli esseri. Una parte di questa è l'anima umana, la quale non è semplice ma composta e materiale, e quindi comune agli animali e naturalmente mortale. [...]. Ma come l'anima è capace d'immortalità se è illuminata da Dio, così ne è capace pure il corpo a cui l'anima è così intrinsecamente congiunta, da non correre tra essi diversità sostanziale. (Alessandro Chiappelli)

Note[modifica]

  1. Seguaci dell'encratismo, dottrina morale di matrice gnostico-cristiana a sfondo ascetico.
  2. Nel testo mondo.

Altri progetti[modifica]