Ted Dekker

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Ted Dekker (1962 — vivente), scrittore statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Il cimitero dei vangeli segreti[modifica]

«Non c'è niente di nuovo sotto il sole. Giusto, Renee?».
Padre Andro si appoggiò allo schienale e la sedia scricchiolò. «Qualunque cosa tu abbia fatto, Dio ti perdonerà. Ne sono sicuro». Portò alla bocca una tazza di tè fumante, ne bevve un sorso e la posò sulla scrivania ingombra.
Avevo chiamato tre giorni prima chiedendogli di vederci in privato, e solo se avesse potuto dedicarmi l'intera serata. Diverse serate, forse. Dal suo silenzio capii che trovava strana quella richiesta, che proveniva, oltretutto, da una donna con accento americano. Ma avevo bisogno di confidarmi con qualcuno. Lo dovevo a Danny, e anche a me stessa.

Il Circolo segreto[modifica]

Kara fece per avviarsi alla porta, poi si fermò. Lei e Thomas si trovavano in una grande suite d'albergo composta di due camere. Oltre la porta della sua stanza c'era un breve corridoio che conduceva al salotto e, nella direzione opposta, alla suite contigua. Nella camera da letto sull'altro lato del corridoio suo fratello stava dormendo un sonno profondo, ignaro delle novità che le aveva appena riferito il viceministro Merton Gains.

Bibliografia[modifica]

  • Ted Dekker, Il cimitero dei vangeli segreti, traduzione di Fabio Donalisio, Newton Compton editori, 2011. ISBN 9788854133396
  • Ted Dekker, Il Circolo segreto, traduzione di Annalisa Biasci, Fanucci Editore, 2012. ISBN 9788834719060

Altri progetti[modifica]