Thomas Hitzlsperger

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Hitzlsperger nel 2007

Thomas Hitzlsperger (1982 – vivente), calciatore tedesco.

Citazioni di Thomas Hitzlsperger[modifica]

  • In Inghilterra, Germania o in Italia la questione dell'omosessualità non è presa sul serio, soprattutto negli spogliatoi, e non è una bella cosa. Io comunque non mi sono mai vergognato di essere quello che sono, ma non è stato facile sedersi a un tavolo con 20 giovani uomini e ascoltare barzellette sui gay. Essere gay è un argomento tabù nel calcio. Grinta, passione e mentalità vincente sono intrinsecamente legate, e questo non si adatta al cliché: "I gay sono soft".[1]
  • Per me è stato un percorso lungo e difficile, ma alla fine ho capito che preferisco vivere con un uomo la mia vita. Ho deciso di parlarne perché credo sia arrivato il momento di fare un passo avanti riguardo a questo argomento, ovvero all'omosessualità nello sport professionistico.[2]
  • [Sulla tifoseria della Società Sportiva Lazio, definita dall'intervistatore in parte razzista e antisemita.] So bene che il club viene collegato a questo fenomeno, ma io vado a Roma senza pregiudizi. Continuerò a battermi contro l'estremismo di destra e contro le discriminazioni delle minoranze. Di più non voglio dire, poiché non conosco ancora l'ambiente della Lazio.[3][4]

Citazioni su Thomas Hitzlsperger[modifica]

  • [Riferendosi al coming out di Thomas Hitzlsperger, suo ex compagno di squadra alla Società Sportiva Lazio.] Ognuno è libero di fare quello che crede. Non ci sono mai stati problemi, penso che uno deve essere a posto con se stesso. Ognuno è libero di essere quello che si sente. (Tommaso Rocchi)

Note[modifica]

  1. Da un'intervista rilasciata a Die Zeit; citato in Hitzlsperger fa coming out: «Sono gay, in Italia è dura», Corriere dello Sport.it, 8 gennaio 2014.
  2. Da un'intervista rilasciata a Die Zeit; citato in Germania, l'ex Lazio Hitzlsperger fa coming out: "Sono gay, basta tabù nel calcio", Repubblica.it, 8 gennaio 2014.
  3. Questa dichiarazione fu rilasciata dal calciatore dopo la notizia del suo trasferimento dallo Stoccarda alla Lazio.
  4. Da un'intervista rilasciata a Bild del 2010; citato in Germania, l'ex Lazio Hitzlsperger fa coming out: "Sono gay, basta tabù nel calcio", Repubblica.it, 8 gennaio 2014

Altri progetti[modifica]