Thutmose III

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Statua di Thutmose III, Museo Egizio del Cairo

Menkheperra Dhutmose (–), sesto sovrano della XVIII dinastia egizia.

Citazioni[modifica]

  • Tutti i principi di tutti i paesi del Nord sono rinchiusi nella nassa; prendere Mageddo è come prendere mille città![1]
  • Sulla mia vita! Sul favore di Ra! Sull'amore che ha per me il padre mio Amon! Farò lor sentire il peso del mio braccio![1]
  • [Sul governatore ribelle di Giaffa] Possiamo forse lasciare impunita l'insolenza del ribelle?[1]

Citazioni su Thutmose III[modifica]

  • Manakhpiriya Thutmose, detto Thutmosi III, si trovò a dover pacificare un'immensa regione che si estendeva dal Nord fino alla riva destra dell'Eufrate e, ad Ovest, fino alle isole del Mar Egeo. Per ottenere un tale scopo gli ci vollero non meno di diciannove anni di aspre battaglie. (Michel Francet)

Note[modifica]

  1. a b c (da Annali di di Thumtosi III; citato in Michel Francet, "Commandos" ovvero la guerra lampo nella storia dell'umanità, (Les coups d'éclat des commandos, Editions Jean-Claude Simeon, 1977), Historia, n. 245, luglio 1978, Cino del Duca.

Altri progetti[modifica]