Umberto Regina

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Umberto Regina (1937 – vivente), filosofo e docente universitario italiano.

Intervista di Lorenzo Fazzini, Contro la dittatura del pensiero debole, Avvenire, 8 gennaio 2008
  • Il corpo va riscoperto non come appendice della persona ma come la sua solidità. Il corpo è persona, va trattato con la cura e amore, più che in termini di diritti e doveri.
  • Il pensiero debole si è imposto con estrema forza: oggi manca una filosofia spregiudicata nell'indagine della verità.
  • Nelle facoltà c'è molta attenzione al tema del credere: ho trovato un interesse straordinario per Kierkegaard, molti studenti sono venuti a chiedermi la tesi su di lui.
  • Sostanzialmente c'è indifferenza [nei confronti di Odifreddi, Dawkins ed autori simili], sia nei docenti che negli studenti. I dibattiti, in ambito accademico, sono molto più eruditi e quelli che li portano avanti sono persone specializzate: l'università non è il luogo dei pamphlet anticlericali.

Altri progetti[modifica]