Un sacco bello

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Un sacco bello

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Un sacco bello

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1980
Genere commedia
Regia Carlo Verdone
Soggetto Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi, Carlo Verdone
Sceneggiatura Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi, Carlo Verdone
Interpreti e personaggi
Note

Un sacco bello, film del 1980 diretto ed interpretato da Carlo Verdone.

Frasi[modifica]

  • Cioè tu a sto punto me vorresti dimostrare che attraverso l'unione del matrimonio ti sei realizzato!? Dai forza Anse', dai facce ride! Dai! (Ruggero al cugino Anselmo)
  • Sei proprio un regazzino, pieno de complessi, pieno de paure! (Enzo a Sergio)
  • [al telefono] Sì, ma lei chi è, la madre?... Sì, ma signora non sa dove si può rintracciare? Dov'è reperibile? Perché è una cosa urgente... È una cosa urgente! Vabbè, mi passi il fratello... Va bene, sì, aspetto... Grazie... Pronto? Ah, ciao, senti... noi ancora non ci conosciamo... Io sono un amico di tuo fratello... L'ho chiamato per dirgli una cosa... cioè, siccome me s'è creata una situazione strana, nel senso che me s'è liberato un posto in machina... per un viaggio che m'ero organizzato in Polonia, 'na cosa favolosa, guarda! Cioè io volevo sapere da tu' fratello se una cosa del genere gli interessava... Ma è reperibile da qualche parte? È rintracciabile? No, ma perché se io lo so prima io me regolo meglio con un altro che già m'aveva dato 'na mezza risposta, capito?... Eh... Senti, ma tu pensi che una cosa del genere je pò interessà, cioè nel senso che je pò annà bene?... Ah... Senti... senti... ma a te, per esempio, 'na cosa del genere, cioè... ti interesserebbe? Certo... d'accordo... ancora non ci conosciamo... certo... no, ma, senti un pò, per curiosità... te, quant'anni c'hai?... Ah, tredici? Va bè... ce sentiamo allora... va bene... ciao... ciao... (Enzo)
  • [al telefono] Pronto? Buonasera, vorrei parlare con Amedeo, per piacere... gli dica che sono Enzo... Grazie!... Pronto, Amedeo? Ciao sono Enzo... No Renzo, Enzo!... Se te ricordi bene ci siamo conosciuti due o tre mesi fa al distretto militare, in coda, a pijà er duplicato der congedo... io ero quello che stava dietro de te co una maglietta de spugna, girocollo, tipo mare... Eh, te ricordi che ce dissero che i congedi nostri nun li trovavano perché erano rimasti al corpo d'appartenenza, no?, allora tu dicesti davanti a tutti "Allora annatevece a pulì tutti quanti er culo cor congedo!"... No, l'hai detto!... l'hai detto, l'hai detto!... e c'ero io dietro, l'hai detto... Te ricordi che poi che se semo scambiati anche er numero de telefono perché tu me dicevi che c'avevi un zio maresciallo, no?, che poteva intervenì su 'sta questione... No, io cor congedo ho fatto tutto, no... grazie... No, io t'avevo telefonato per sapè come t'eri messo per Ferragosto perché c'avevo un progetto abbastanza ra... [cambiando tono] Ah, lo passi co tu' moje! Vabbè... vabbè... eh, sarà per n'altra volta... d'accordo... buon Ferragosto, allora... [a denti stretti] anche a tua moglie!... Va bene... ciao, grazie... ciao! (Enzo)
  • Porcaccio Giuda infame, Giuda ciabattino! (Ruggero)
  • A ma', non c'è nessuno! Ma chi ce deve esse? Vabbè allora è pieno de gente! Ma scherzo, scherzavo! (Leo) [al telefono con la madre]
  • Ahò, sapete che ve dico? Io me ne vado! (Leo)

Dialoghi[modifica]

  • Mario: Ma 'n padre pò avè un fijio così, senza 'na casa, senza 'na famijia, co 'e pezze ar culo, ai semafori a chiede l'elemosina?!...E co 'sta stronza che so du' ore che sta a masticà! Ma che te ciancichi, aoh!!?
    Fiorenza: Guarda che io a mi padre j'ho già sputato in faccia, attento, fascio, che nun ce metto niente!
    Mario: A me fascio? Io fascio? A zoccolè, io mica so' comunista così, [alza il pugno sinistro] sa! So' comunista così!! [alza entrambi i pugni]
  • Ruggero: [parlando del padre] Mo hai capito perché me ne so' annato de casa du' anni fa.
    Fiorenza: 'a faccia der fascio ce l'ha.
    Ruggero: Ma n'è manco fascio, magari fosse fascio, per lo meno avrebbe fatto 'na scerta na'a vita.
  • Marisol: Scusa, donde sta "Otello della Giuventùs"?
    Leo: Otello?
    Marisol: De la Giuventùs.
    Leo: D'a'a Juventus?!? [lunga pausa] In che senso?

Altri progetti[modifica]