Uomo invisibile

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
L'uomo invisibile tra Gianni e Pinotto

L'Uomo invisibile, personaggio della fantascienza creato da H. G. Wells.

Citazioni dell'Uomo invisibile[modifica]

  • Grazie per la calda accoglienza, vi ricordo che io resto nudo anche sotto la neve... e ho tutte le parti del corpo intirizzite... e quando dico tutte intendo... TUTTE. (La leggenda degli uomini straordinari)
  • Io credevo che l'invisibilità fosse una manna per il mio lavoro. Disgraziatamente è stata la mia rovina. Una volta invisibili, ce ne vuole per tornare indietro. (La leggenda degli uomini straordinari)

H. G. Wells[modifica]

  • Cercai di pensare alle cose che un uomo considera desiderabili. Senza dubbio l'invisibilità dava la possibilità di ottenerle, ma rendeva anche impossibile goderne, una volta ottenute. L'ambizione, per esempio: quale piacere si trae dal trovarsi in un posto quando non si può far vedere che si è là? Che cosa conta l'amore di una donna, quando il suo nome deve essere per forza Dalila? Non mi piacciono la politica, i compromessi della fama, la filantropia o lo sport. Che cosa avrei fatto allora? Per questo, ero diventato un essere misterioso, imbacuccato, una caricatura fasciata e bendata di uomo.
  • Il naso per un cane è quello che per l'uomo sono gli occhi. I cani con il loro fiuto avvertono i movimenti di un uomo come gli uomini ne avvertono, con gli occhi, il suo aspetto.
  • L'invisibilità, in fondo, serve solo in due casi. È utile per allontanarsi da un luogo o per avvicinarvisi. È particolarmente utile, quindi, per uccidere. Posso girare intorno a un uomo – qualunque arma quello tenga in mano – prendere la mira, colpirlo quando voglio, scostarmi a piacer mio e fuggire quando e come mi pare.
  • «Lei è stato straordinariamente energico e astuto, [...] anche se io non riesco a immaginare che cosa spera di guadagnarci. Lei mi è contro. Per una giornata intera mi ha dato la caccia, ha cercato di privarmi anche del riposo notturno. Ma io ho trovato da mangiare e, nonostante tutto, ho anche dormito. Ora la partita è solo all'inizio: incomincia ora. Adesso incomincia il terrore. Questa lettera le annuncia il primo giorno del terrore. Port Burdock non è più sotto la regina, lo dica pure al colonnello di polizia e a tutti gli altri. È sotto di me: il terrore! Questo è il primo giorno, dell'anno primo, della nuova era. È l'era dell'uomo invisibile. Io sono l'uomo invisibile. Il mio governo sarà facile: tanto per cominciare, il primo giorno ci sarà un'esecuzione capitale, che serva da esempio, un uomo di nome Kemp. La morte, oggi, si mette in moto per lui; egli può rinchiudersi, nascondersi, circondarsi di guardie, mettersi pure un'armatura se vuole... ma la morte, la morte invisibile giungerà lo stesso. Che egli prenda pure le sue precauzioni: ciò colpirà di più i miei sudditi. La morte parte a mezzogiorno dalla cassetta postale. La lettera vi cadrà dentro all'arrivo del postino, e poi via! Incomincia la partita! La morte si mette in moto. Non lo aiutate, o miei sudditi, altrimenti la morte cadrà anche su di voi. Oggi Kempo deve morire».

L'uomo invisibile[modifica]

  • Sarebbe andato tutto bene se mi aveste lasciato in pace! Mi avete fatto impazzire a forza di spiarmi attraverso il buco della serratura e di guardare a bocca aperta attraverso le tende! Adesso sarete puniti per tutto questo! State morendo dalla voglia di sapere chi sono, vero? Benissimo, adesso ve lo farò vedere!
  • Basta solo mischiare un po' di sostanze chimiche e carne e sangue e ossa svaniscono. Vi iniettate un po' di questa roba nel braccio tutti i giorni per un mese. Un uomo invisibile può dominare il mondo: nessuno lo vede quando arriva e quando se ne va. Può ascoltare qualsiasi segreto, può rubare, distruggere e uccidere!
  • All'inizio era soltanto un esperimento scientifico, volevo fare qualcosa che nessun altro al mondo era riuscito a fare. Ma non è solo questo, Kemp. Ho capito una cosa, mi è venuta in mente all'improvviso, come se quelle sostanze mi avessero illuminato la mente. Mi sono reso conto di quale potere disponevo, il potere di dominare il mondo, di essere in condizioni di farlo strisciare ai miei piedi. Sistemeremo le cose nel mondo in pochissimo tempo.
  • Cominceremo seminando il terrore, qualche omicidio qua e là, ammazzeremo qualche uomo importante e qualche uomo qualunque per far vedere che non facciamo distinzioni. Potremo anche far deragliare un paio di treni, basta mettere queste dita sulla gola dell'uomo degli scambi, è semplice!
  • Devo stare nascosto almeno per un ora dopo aver mangiato. Il cibo dentro di me si vede finché non viene digerito. E poi posso agire soltanto in giornate limpide e serene. Infatti quando piove l'acqua si vede sulla mia testa e sulle mie spalle e nella nebbia mi si può vedere come una grossa bolla. Nella città poi la fuliggine mi si attacca addosso fino a formare una distinta silhouette scura.
  • L'ho fatto per te Flora. [...] Sì, per te amore mio. Volevo fare qualcosa di straordinario, ottenere quello che gli uomini di scienza sognano da quando esiste il mondo: avere ricchezza, fama, onore, mettere il mio nome davanti a quello dei più grandi scienziati di tutti i tempi. Io invece ero un uomo troppo povero, e non avevo nulla da offrirti Flora, ero solo un povero chimico che lottava per emergere. Tornerò da te, e molto presto. Il segreto dell'invisibilità è là, nei miei libri. Lavorerò nel laboratorio di Kemp finché troverò il modo per tornare come prima. E poi sarò da te, offrirò il mio segreto al mondo intero, con tutto il suo terribile potere! Tutti i paesi della terra offriranno milioni di dollari per conoscerlo! La nazione che otterrà il mio segreto potrà conquistare il mondo intero con eserciti invisibili!
  • "Potere" ho detto. Potere di entrare nelle volte dorate delle nazioni, nei segreti dei re, nei sancta sanctorum! Il potere di fare gemere di terrore folle immense sfiorandole soltanto con le mie dita invisibili! Anche la luna avrà paura di me, morirà di paura! Il mondo intero morirà di paura!
  • [ultime parole] Sapevo che saresti arrivata, Flora. Volevo tornare io da te, amore mio. Ma non ci sono riuscito. Mi sono occupato di cose che l'uomo dovrebbe lasciare stare.

Citazioni sull'Uomo invisibile[modifica]

  • – Quello è pazzo, – disse Kemp, – inumano. È solo puro egoismo. Non pensa ad altro che al suo vantaggio personale e alla sua sicurezza. (H. G. Wells)

Libri[modifica]

Film[modifica]

Altri progetti[modifica]