Utente:Spinoziano/Sandbox

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ehi, lo sapete che i cani uccidono più gente degli squali? (Darrell)
  • È Ashley e sta facendo finta: suo padre è un pastore, perciò lei viene alle feste e fa finta di essere svenuta, così non beve e – tornata a casa – non avrà problemi. (Haley)
  • Io non bevo. È meglio che non sappiate che cosa è successo l'ultima volta che l'ho fatto. (Ma)


  • Maria [in confessione]: Perdonami Signore, perché io ho peccato. Non mi confesso da cinque settimane e tre giorni. Ecco i miei peccati: a volte sono stata pigra e non ho dato una mano in casa, sono stata golosa e ho continuato a mangiare anche se ero sazia, sono stata vanitosa e ho pensato al mio aspetto esteriore, e a volte sono stata superba.
    Padre Weber: In che modo sei stata superba?
    Maria: Ho pensato... la ragazza alla Bari, Bernadette, è così matura e saggia, e io ho pensato che un giorno sarò così e allora tutti mi ammireranno.
    Padre Weber: Ho capito. Questi sono dei peccati veniali. Dobbiamo guardarci da tutti i peccati, ma solo il peccato mortale può allontanarci da Dio e dannarci in eterno.
    Maria: Sì.
    Padre Weber: Hai altro da confessare?
    Maria: Penso spesso, quando mia mamma si prende cura del mio fratellino, a volte ho come l'impressione che lo faccio meglio io.
    Padre Weber: Conosci il quarto comandamento? [...] L'amore materno è una cosa immensa, ed è pieno di grazia. Tu non puoi guardare nel cuore di tua madre.
    Maria: No.
    Padre Weber: C'è nient'altro che vuoi confessare? Distogli sempre lo sguardo dalle immagini impure dei cartelloni o delle riviste?
    Maria: Sì.
    Padre Weber: Può aiutarti ripassare nella mente i dieci comandamenti.
    Maria: Ho detto una bugia. [...] A mia madre. [...] Ho mentito per paura di una punizione.[...] le ho raccontato che era stata una mia amica a invitarmi a cantare in un coro. [...] In realtà non era stata una mia amica, ma era stato un ragazzo dell'altra sezione. [...] Ho avuto dei pensieri impuri. Mi sono immaginata io e Christian che andiamo insieme al coro, e lui che mi osserva e mi trova bella.
    Padre Weber: L'impurità è il più grande peccato dei nostri giorni. Un peccato da cui se ne originano molti altri. [...] Di solito stai attenta a conservare la purezza della tua anima.
    Maria:
  • È assolutamente corretto dire che dobbiamo usare meno plastica, ma anche se da oggi in poi non gettassimo più un solo grammo di plastica negli oceani rischieremmo comunque di distruggere quegli ecosistemi, perché la pesca commerciale è di gran lunga la prima minaccia. Non solo fa molti più danni dell'inquinamento da plastica, è anche più pericolosa del petrolio. (George Monbiot)

https://en.wikipedia.org/wiki/Callum_Roberts

  • Negli anni ho assistito a tanti cambiamenti e ho vissuto forse la più grande epoca di scoperte negli oceani, ma so bene che abbiamo anche perso tantissimo. Dalla metà del XX secolo, l'umanità è riuscita a sottrarre agli oceani una grandissima biodiversità. Si stima che entro la metà del XXI secolo, se proseguiremo ai livelli attuali, non esisterà più la pesca commerciale, perché mancheranno i pesci. (Sylvia Earle)

https://en.wikipedia.org/wiki/Callum_Roberts

  • Even the groups that are talking about marine plastic are highly reluctant to talk about what a lot of that plastic is, which is fishing nets and fishing gear. We hear a lot about the Great Pacific Garbage Patch, and say, "Oh, isn’t it terrible? All our cotton buds and plastic bags are swirling around in the Great Pacific Garbage Patch." 46% of it is fishing nets, discarded fishing nets, which are far more dangerous for marine life than our plastic straws. Because, of course, they’re designed to kill. Now, this is so crashingly obvious, why aren’t we talking about it? Why aren’t even the plastics campaigns talking about fishing?

https://scrapsfromtheloft.com/2021/03/30/seaspiracy-2021-transcript/


https://books.google.it/books?id=orTbCwAAQBAJ&pg=PT15


https://books.google.it/books?id=gGqdCwAAQBAJ&pg=PT12 Prime nozioni della fede cristiana


Da Apologia prima pei cristiani di San Giustino filosofo e martire all'imperatore Antonino Pio, https://books.google.it/books?id=mCK03jh44KsC&pg=PA346

https://archive.org/stream/bub_gb_mCK03jh44KsC/bub_gb_mCK03jh44KsC_djvu.txt

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Mona [in confessione]: Beneditemi, padre, perché ho peccato. È una settimana che non mi confesso e questi sono i miei peccati.
    Stephen: Dimmi.
    Mona: Sono andata con un uomo.
    Stephen: È il tuo fidanzato?
    Mona: Sì.
    Stephen: Non potevate aspettare ad essere sposati?
    Mona: Non sei riuscito a convincerlo, Steve. Benny non si vuole più fare cattolico. Io ho pensato che dandomi a lui forse avrebbe finito col decidersi. Oh, sapessi come mi vergogno.
    Stephen: Oh, Monny! [...] È d'accordo che i figli vengano allevati come cattolici?
    Mona: No, perché dice che non è giusto. E a me non mi sposa affatto se io non lo accetto così com'è adesso.
    Stephen: Allora non potete sposarvi.
    Mona: Benny dice di lasciare da parte la religione e sposarci civilmente.
    Stephen: Ma questo significherebbe vivere in peccato mortale. [...] Anche se soffrirai, devi lasciarlo. [...] È una relazione illecita che deve cessare. [...] hai fatto una cosa immorale, un peccato.
    Mona: Non è vero questo! Io lo amo Benny. È peccato, l'amore?
    Stephen: Se non è subordinato all'amore più alto per Nostro Signore, sì. [...] Il tempo è un grande rimedio quando si tratta di cose di questo genere. Vedrai che con l'aiuto di Dio riuscirai a dimenticarlo.
    Mona: Per questo e per tutti gli altri peccati che ho commesso, io chiedo perdono al Signore, padre.
    Stephen: Come penitenza dirai tre rosari. E adesso di' l'atto di contrizione.
    Mona: O Signore, mi pento con tutto il cuore dei miei peccati.
    Stephen: "E ti prometto di non commetterli più".
    Mona: Non posso prometterlo!
    Stephen: Ma devi.
    Mona: Ho fatto male a venire! [fugge via dal confessionale]


Citazioni sulla risurrezione di Gesù.

  • Essi lo uccisero appendendolo a una croce, ma Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che apparisse, non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi, che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti. (Pietro, Atti degli Apostoli)
  • Passato il sabato, all'alba del primo giorno della settimana, Maria di Màgdala e l'altra Maria andarono a visitare il sepolcro. Ed ecco che vi fu un gran terremoto: un angelo del Signore, sceso dal cielo, si accostò, rotolò la pietra e si pose a sedere su di essa. Il suo aspetto era come la folgore e il suo vestito bianco come la neve. Per lo spavento che ebbero di lui le guardie tremarono tramortite. Ma l'angelo disse alle donne: "Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui. È risorto, come aveva detto; venite a vedere il luogo dove era deposto. Presto, andate a dire ai suoi discepoli: È risuscitato dai morti, e ora vi precede in Galilea; là lo vedrete. Ecco, io ve l'ho detto". Abbandonato in fretta il sepolcro, con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l'annunzio ai suoi discepoli. Ed ecco Gesù venne loro incontro dicendo: "Salute a voi". Ed esse, avvicinatesi, gli presero i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: "Non temete; andate ad annunziare ai miei fratelli che vadano in Galilea e là mi vedranno" (Vangelo secondo Matteo)
  • Ma se Cristo non è risuscitato, allora è vana la nostra predicazione ed è vana anche la vostra fede. (Paolo di Tarso, Prima lettera ai Corinzi)


Citazioni di Bartolomeo[modifica]