Vanna De Angelis

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Vanna De Angelis (... — vivente), narratrice, saggista e sceneggiatrice italiana.

Incipit di alcune opere[modifica]

Il libro nero della caccia alle streghe[modifica]

Se è prodigio che in certi attimi il sole contenda agli acquazzoni quell'angolo dell'entroterra intorno ad Albenga, folto di boschi e di magie, il folclore popolare ligure assicura che in quel prodigioso istante, quando pioggia e sole sgomitano intorno all'arcobaleno, la strega fa l'amore.
Franchetta Borelli doveva conoscere bene quei giorni estivi di cielo incerto e piogge improvvise, giorni d'amore per la strega, creatura di confini. Il suo regno è zona ambigua dunque, in forse eterno fra realtà e sogno, donna e maga, giorno e notte, pioggia e sole, creatura di un mondo stravolto eletto a regno degli amori. Ben altri amori rispetto ai fetidi amplessi con Satana di cui fu accusata dall'inquisitore, colpa mai ammessa nella tortura e nei tormenti.

La bambina del bosco degli elfi[modifica]

Lo ascoltavo seduta sullo sgabello del pianoforte a gran coda. I piedi non mi arrivavano a terra. Lui si ergeva davanti a me. Immenso. Ci mancava poco che sfondasse il soffitto della sala al primo piano in quella specie di castello che ci faceva da casa. Era orco o re degli elfi. Con lui avrei potuto incontrare la luna dei boschi. O essere divorata.
Girava la schiena a un paesaggio di Turner sulla parete in fondo. In mano stringeva la pipa. Le tre vetrate sul parco autunnale e le montagne gli si aprivano da un lato, dall'altro tre porte in noce sormontate da antiche maschere in terracotta, tigri e leoni. Ne bastò una sola – e avanzò ancora un bel mucchio di soldi – per pagare la clinica di Davos dove un figlio, l'unico suo illegittimo, si sarebbe trasformato in statua d'angelo con un berretto di neve sghembo in testa. Questa del figlio gli accadde però quando le cose gli erano già andate male da un pezzo, dando linfa velenosa alla catastrofe che lui definì la sua Waterloo.

Bibliografia[modifica]

  • Vanna De Angelis, Il libro nero della caccia alle streghe. La ricostruzione dei grandi processi, Piemme, 2004. ISBN 8838482705
  • Vanna De Angelis, La bambina del bosco degli elfi, Piemme, 2010. ISBN 9788856612806

Altri progetti[modifica]