Vera Nikolaevna Figner

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Vera Figner

Vera Nikolaevna Figner, detta Filippova, in russo Вера Николаевна Фигнер (Филиппова) (1852 – 1942), politica russa, rivoluzionaria anarchica populista russa.

Incipit di Le carceri russe[modifica]

Verso la fine del secolo XIX ed all'alba del secolo XX, assai prima che scoppiasse la rivoluzione del 1905, la Russia non aveva che due soli luoghi di pena ove i forzati politici venivano segregati. Erano all'oriente le miniere di Kara nella Siberia Orientale e ad occidente, la celebre fortezza dello Schlusselburg. Questa vera Bastiglia russa, che sin dall'800 possedeva già un passato quanto mai tragico e lugubre, attirava in modo speciale l'attenzione del popolo russo. Distante soltanto alcune diecine di chilometri dalla capitale piena di vita e di movimento, la fortezza dello Schlusselburg costruita su di un isolotto selvaggio bagnato dalle gelide onde della Neva, appariva come un regno di morte, lontano ed inaccessibile.

Bibliografia[modifica]

  • Vera Figner, Le carceri russe, traduzione di Alighiero Tanini, La Spezia, Cromo-Tipo La Sociale, 1912.

Altri progetti[modifica]