Vladimir Plahotniuc

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Plahotniuc nel 2018

Vladimir Plahotniuc (1966 – vivente), politico, dirigente d'azienda, filantropo e oligarca moldavo.

Citazioni di Plahotniuc[modifica]

  • In questo periodo la Moldavia non è un paese sicuro. So i rischi che corro da quando mi sono opposto al processo di federalizzazione del paese. Pertanto capisco che la Moldavia non è più un posto sicuro per me, ma non sono un uomo che vive nella paura; andrò avanti e lotterò da lontano affinché il mio paese si liberi dall'occupazione straniera e i moldavi possano vivere liberi nella loro terra.[1]
  • Coloro che vogliono vendicarsi politicamente dovrebbero prendersela con me. Non dovrebbero vendicarsi dei miei compagni di partito e del gruppo parlamentare del PDM che, anche se non sono al potere, svolgono un ruolo molto importante nel mantenere la stabilità, e l’indipendenza del Paese.[2]
  • Anche se ho abbandonato la politica, ciò non significa che non sono preoccupato per il destino dei moldavi che si aspettavano un cambiamento e che invece si troveranno a dover fare i conti con un'occupazione straniera.[3]

Citazioni su Plahotniuc[modifica]

  • Fin dall'indipendenza, il più grande problema del paese è dato dalla debolezza delle istituzioni. I governi sono stati quasi sempre composti da persone che avevano anche un grande potere economico, ma la situazione non è mai stata tanto grave come con Vladimir Plahotniuc. Il suo era una sistema di controllo che si è prima imposto attraverso tangenti, poi con veri e propri ricatti. Ha creato uno "stato oligarchico" che rispondesse solo ai suoi personali interessi. (Maia Sandu)

References[modifica]

  1. Citato in Moldavia: L'oligarca Plahotniuc è scappato, Eastjournal.net, 18 giugno 2019
  2. Citato in Vlad Plahotniuc ha lasciato la carica di presidente del Partito Democratico (PDM), Gazzettaitalomoldova.md, 24 giugno 2019
  3. Citato in Vlad Plahotniuc ha risposto alle accuse mosse contro di lui dalle autorità russe, Gazzettaitalomoldova.md, 28 giugno 2019

Altri progetti[modifica]