W.G. Sebald

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Winfried Georg Sebald (1944 – 2001), scrittore e saggista tedesco.

Citazioni di W.G. Sebald[modifica]

  • [...] la fotografia, che altro non è di fatto se non la materializzazione di fenomeni spettrali in virtù di un'arte magica molto sospetta [...][1]
  • Nessuno può spiegare esattamente che cosa succede in noi quando si spalanca la porta dietro cui sono celati i terrori dell'infanzia.[2]

Incipit di Austerlitz[modifica]

Nella seconda metà degli anni Sessanta mi recavo di frequente, in parte per motivi di studio, in parte per altre ragioni a me stesso non ben chiare, dall'Inghilterra al Belgio, a volte solo per un giorno o due, a volte per parecchie settimane.[3]

Note[modifica]

  1. Da Le Alpi nel mare, traduzione di Ada Vigliani, Adelphi, Milano, 2011, p. 40. ISBN 978-88-459-2580-1
  2. Da Austerlitz, traduzione di Ada Vigliani, Adelphi, Milano, 2013. ISBN 9788845972683
  3. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Altri progetti[modifica]