Wilde (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Wilde

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Wilde

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
Anno 1997
Genere biografico, drammatico
Regia Brian Gilbert
Soggetto Richard Ellmann
Sceneggiatura Julian Mitchell
Produttore Marc Samuelson, Peter Samuelson
Interpreti e personaggi

Wilde, film britannico del 1997 con Stephen Fry, regia di Brian Gilbert.

Frasi[modifica]

  • Robbie è canadese: si vede dalla giovinezza. (Oscar)
  • Fai il bravo, Cyril, lo sai bene: un gentiluomo fa il bagno almeno una volta l'anno! (Oscar)
  • Ciò che per alcuni può essere poesia, per altri è veleno. (Oscar)
  • Sono ancora la moglie di Oscar. (Constance)
  • Tutti i viaggi seri della vita hanno un capolinea ferroviario. (Oscar)
  • Trovo che l'alcol assunto in dosi adeguate procuri tutti gli effetti dell'ubriachezza. (Oscar)
  • [A Oscar] Ti prego, resta... almeno fino a stasera. (Bosie)
  • Ecco lord Queensbery, il più infame bruto e il meno umano padre di Londra! (Oscar)
  • Oscar, tu sai quanto io... ti amo, e ti ammiro. Ma il tuo genio lo stai buttando, e per cosa? (Ross)
  • Gli uomini credono di poter proteggere le donne nascondendo la verità. (Constance)
  • Non posso confessare, che voglio uccidere Bosie... o me stesso. (John Gray)
  • L'amore che non osa dire il suo nome in questo secolo è quel genere di affetto di un uomo maturo per uno più giovane che vi fu fra Davide e Gionata, che Platone mise a fondamento base della sua filosofia e che si può trovare nei sonetti di Michelangelo e di Shakespeare... In questo secolo è stato talmente frainteso che si può definire l'amore che non osa pronunciare il suo nome... e per questo io mi trovo qui ora. È bello. È squisito. È la più nobile forma di affetto... non c'è niente di innaturale in ciò. È intellettuale. (Oscar)
  • Sei un tale vigliacco... dici che disprezzi le convenzioni, e sei l'uomo più convenzionale di tutti! (Bosie)
  • Arthur, tu stai trasgredendo: Cyril adesso ti mangerà! (Oscar)
  • Ci sono due grandi tragedie nella vita: una, non ottenere quello che si vuole. L'altra, ottenerlo. (Oscar)
  • Non lasciare che qualcuno o qualcosa cambi quello che provi per me, che cambi il tuo amore. (Oscar)

Dialoghi[modifica]

  • Robbie: Un tempo gli antichi greci mettevano una statua nella camera della donna perché avesse dei bei figli maschi... Ma in questa casa devo notare che la statua è nella tua camera.
    Oscar: ...Constance preferisce il bagno.
  • Bosie: Non mi importa di quello che pensa la gente, io ti amo! Ti amo ed è tutto quello che conta per me. È stato terribile separarmi da te... be', eccomi qua.
    Oscar: Ah, Bosie, sei la mia catastrofe, la mia condanna, lo dicono tutti, io compreso.
  • Madre di Oscar: Lei saprebbe governare un continente, signor Ross?
    Robbie: Oh no... non saprei neanche governare me stesso.
  • Queensbery: Io sono a favore [della cremazione]. Ho scritto una poesia: "Quando sarò morto, crematemi". Comincia così. Che gliene pare come apertura?
    Oscar: È... ehm... aggressiva.
    Queensbery: E io sono aggressivo.
  • Constance: Ho paura che quei calzoni non mi stiano più.
    Oscar [la abbraccia]: No! ...Un altro Wilde, un altro genio per il mondo.
  • Queensbery: Hai passato il tempo a comporre poesie turpi.
    Bosie: Le mie poesie non sono indecenti.
    Queensbery: Sono nella maniera di Wilde, ossia schifose per me.
    Bosie: Ma tu l'hai mai letta una poesia scritta da Oscar?!?
    Queensbery: Non mi voglio sporcare con dell'immondizia pervertita di quel genere!
    Bosie: Gli stai dando del pervertito? Guarda che è diffamazione!
    Queensbery: Dico che si comporta come se lo fosse. Il che è peggio. Sua moglie ha chiesto il divorzio, ti risulta? Per sodomia!
    Bosie: È completamente assurdo!
    Queensbery: Lo spero perché se fosse vero gli sparerei a vista. Tu smetti di vedere Wilde o io ti lascio senza un quattrino.
    Bosie: Come se li volessi, i tuoi soldi... quelli che ti hanno lasciato le tue troie!
  • Constance: Se non fossi stata sempre zitta, se avessi alzato un po' la voce...
    Ross: Non sarebbe cambiato niente, Constance...
    Constance: Forse no, ma almeno ora non avrei una marea di rimpianti.
  • Bosie: Mio padre non può continuare a fare della nostra vita questo sfacelo.
    Ross: Oscar, ti prego...
    Oscar: Non scappo via così, Robbie. Non voglio nascondermi, sarebbe un agire da inglese.
    Ross: Se porti Queensbery in tribunale, si scatenerà l'inferno!
    Oscar: Tutta la vita ho combattuto contro il vizio inglese, l'ipocrisia.

Altri progetti[modifica]