Wilfred Owen

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Wilfred Edward Salter Owen (1893 – 1918), poeta inglese.

Foto di Wilfred Owen
  • Il gas! Il gas! Svelti ragazzi! – Come in estasi annasparono, | infilandosi appena in tempo i goffi elmetti; | ma qualcuno continuava a gridare e a inciampare | dimenandosi come in mezzo alle fiamme o alla calce... | ...Se solo potessi sentire a ogni sobbalzo, il sangue | che esce gorgogliando dai polmoni guasti di bava, | osceni come il cancro, amari come il rigurgito | di disgustose, incurabili piaghe su lingue innocenti.[1]
  • Quali candele potevamo tenere per accomiatarci da loro? | Non nelle mani dei ragazzi, ma nei loro occhi | brillerà il sacro fuoco dell'addio.[2]

Note[modifica]

  1. Da Dulce et decorum est, citato in Robert Fisk, Cronache mediorientali, Il Saggiatore.
  2. Da Anthem for Doomed Youth, citato in Robert Fisk, Cronache mediorientali, Il Saggiatore.

Altri progetti[modifica]