Yūko Tsushima

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Yūko Tsushima (津島 佑子 Tsushima Yūko), nome d'arte di Satoko Tsushima (津島里子 Tsushima Satoko) (1947 – 2016), scrittrice, saggista e critica letteraria giapponese.

Incipit de Il figlio della fortuna[modifica]

...Nei tempi remoti l'atmosfera della terra non era ancora omogeneizzata. Era come se lastre di vetro di ogni forma e dimensione galleggiassero urtandosi l'una contro l'altra. Alcune parti erano troppo dense, altre così rarefatte da essere vicine al vuoto. Angoli gelati si alternavano a zone di ebollizione e sulla terra era pressoché impossibile riconoscere con esattezza la forma delle cose. Un oggetto rotondo poteva apparire ora come un cono lungo e sottile, ora come un parallelepipedo, un cilindro o ancora come un'oscillante erba marina.[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Altri progetti[modifica]