Il segreto di Pollyanna

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Il segreto di Pollyanna

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Pollyanna

Paese USA
Anno 1960
Genere commedia, drammatico, family
Regia David Swift
Soggetto Eleanor H. Porter (romanzo)
Sceneggiatura David Swift
Produttore Walt Disney
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note

Il segreto di Pollyanna, film statunitense del 1960 con Hayley Mills, diretto da David Swift e prodotto da Walt Disney Productions.

Frasi[modifica]

  • La morte piomba su di noi senza alcun preavviso! (Reverendo Paul Ford)

Dialoghi[modifica]

  • Pollyanna: La mamma e io facevamo sempre da pubblico al babbo quando provava le sue prediche. Era-era pastore come lei, il babbo.
    Reverendo Ford: Ah, sì-sì, sì, lo so.
    Pollyanna: E lei è contento di essere pastore?
    Reverendo Ford: Mh? Se sono contento di... Perché mi domandi una cosa simile?
    Pollyanna: Perché il suo sguardo, poco fa, mi ha ricordato quello del babbo. Una delle poche volte che lo vidi triste. Volli sapere.
    Reverendo Ford: E lui che rispose?
    Pollyanna: Oh, che era molto orgoglioso di servire Dio ma che certe volte si rammaricava di non riuscire a comunicare coi suoi fedeli.
    Reverendo Ford: Non è una novità. Credo che ogni ministro dell'Onnipotente provi spesso la stessa amarezza.
    Pollyanna: È probabile.
    Reverendo Ford: E dimmi, tuo padre riuscì a risolvere il problema?
    Pollyanna: Be', lesse qualcosa un giorno che gli fu di grande aiuto.
    Reverendo Ford: Nella Bibbia?
    Pollyanna: No, una cosa qualunque letta chissà dove. La fece incidere qui, su questo medaglione. È il solo ricordo di lui. [Prova a leggere] «Quando vai in cerca del... male»... mi fa venire gli occhi storti!
    Reverendo Ford: Posso? [Pollyanna annuisce] «Quando vai in cerca del male nel genere umano aspettandoti di trovarcelo, senza meno lo troverai. Abramo Lincoln
    Pollyanna: Era un presidente.
    Reverendo Ford: Sì. Sì-sì, lo so. Ma non avevo mai udito queste parole.
    Pollyanna: Nemmeno il babbo. In ogni modo, disse che gli davano da riflettere e che da quel giorno avrebbe cercato solo il bene nel suo prossimo. Fu così che tutti e due cominciammo a cercare i passi della Bibbia.
    Reverendo Ford: Che passi?
    Pollyanna: Sì, quelli che il babbo chiamava "i passi della felicità". Insomma i più allegri, come "gridate di gioia", o "gioite nel Signore", cose del genere. Ce ne sono più di ottocento nella Bibbia, lo sapeva lei?
    Reverendo Ford: No, confesso di no.
    Pollyanna: Si può scegliere. Tanto che il babbo diceva: "Se il buon Dio si è preso il disturbo di dirci ottocento volte di essere lieti, è ovvio che voleva proprio che lo fossimo!".

Altri progetti[modifica]