Frode

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Truffa)

Citzioni sulla frode e la truffa.

  • Ecco la fiera con la coda aguzza, | che passa i monti e rompe i muri e l'armi! | Ecco colei che tutto 'l mondo appuzza! (Dante Alighieri)
  • La frode, ond'ogne coscïenza è morsa, | può l'omo usare in colui che 'n lui fida | e in quel che fidanza non imborsa. | Questo modo di retro par ch'incida | pur lo vinco d'amor che fa natura; | onde nel cerchio secondo s'annida | ipocresia, lusinghe e chi affattura, | falsità, ladroneccio e simonia, | ruffian, baratti e simile lordura. (Dante Alighieri)
  • Il fraudolento sa guadagnarsi per tempo la fiducia nelle piccole cose, per tradire poi con grande profitto. (Tito Livio, attribuita a Quinto Fabio Massimo)
  • Se si può cogliere un vantaggio da una situazione è dovere di buon cittadino coglierlo. Perché la corsa deve essere solo dei più veloci e i rebus solo dei più astuti? Vincono soltanto perché Dio ha dato loro questo dono, ma imbrogliare è un dono che ogni uomo fa a sé stesso. (I Simpson)

Proverbi italiani[modifica]

  • Acqua torbida è buona per i pescatori.
  • Chi dei panni altrui si veste, presto si spoglia.
  • Chi è capace a tendere una trappola, ne può tendere cento.
  • Chi è trovato una volta in frode, si presume che vi sia sempre.
  • Chi fa contrabbando guadagna non so quando.
  • Chi ha paura del diavolo non truffa.
  • Chi ha rubato la vacca, può rubare il vitello.
  • Chi ingiustamente tiene, d'ogni cosa teme.
  • Chi la torta mal guadagna, vien la gatta e gliela magna.
  • Chi mette la mano nella cesta altrui, sporca la ritira.
  • Chi ruba il poco, ruba anche l'assai.
  • Chi ruba per altri, è impiccato per sé.
  • Colui che di turpe frode una volta si macchiò, anche se dice il vero non è più creduto. (Fedro)
  • Con un cavallo rubato anche il miglior cavalcatore non va lontano.
  • Crudel per frode è peggio che per ira.
  • Crudele per truffa è peggio che per ira.
  • Della roba di male acquisto, non ne gode il terzo erede.
  • Donne e imbroglioni trovano sempre i minchioni.
  • Dove c'è truffa, non si fa l'uffizio di Dio.
  • È caduto nella rete persino il merlo dal becco giallo.
  • È meglio metter la mano in uno sterco di vacca, che nella borsa altrui.
  • I morti non truffano perché hanno le mani legate.
  • Il quattrino ingiusto divora lo scudo giusto.
  • Il truffare non fa fruttare.
  • La roba degli altri consuma la propria.
  • La roba rubata come viene la va.
  • La roba rubata non fa né pro né parata.
  • Non fu mai fatta tanto liscia di notte che non si sapesse di giorno.
  • Non pensi chi mal opera che alfin poi non si scopra.
  • Non sempre ride la moglie del ladro.
  • Quel che vien di ruffa e raffa, se ne va di buffa in baffa.
  • Roba trovata e non consegnata è mezzo rubata.
  • Tanto va la gatta al lardo che vi lascia lo zampino.
  • Un ladro di casa è una grandine sotto il tetto.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]