Adolfo Pérez Esquivel

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Medaglia del Premio Nobel
Per la pace (1980)
Adolfo Pérez Esquivel

Adolfo Maria Pérez Esquivel (1931 – vivente), pacifista argentino, premio Nobel per la Pace nel 1980.

Citazioni di Adolfo Pérez Esquivel[modifica]

  • [Riguardo Jorge Rafael Videla] Ha trascorso la sua vita provocando grandi danni, che hanno marchiato il paese.[1]
  • [In Argentina] Il voto è libero ma che democrazia è questa fra tanta miseria?[2]
  • La grande ricchezza dell'umanità sta nella solidarietà.[3]
  • [Riguardo Jorge Rafael Videla] La sua morte ha posto fine alla sua presenza fisica, ma non a ciò che ha fatto per l'Argentina.[1]
  • La terra è uno dei grandi problemi dell'Argentina, come d'altronde dell'intero continente latinoamericano. La vendita indiscriminata e l'espulsione dei popoli originari e dei contadini, non fa che condannarli alla povertà e alla marginalità.[3]
Da Garzón e Scola ai Nobel, il partito che sta con l'imam, Corriere della sera, 19 aprile 2007
  • Contro la filosofia della guerra al terrore, difendiamo lo Stato di diritto.
  • L'unica speranza per sconfiggere il terrorismo è attraverso l'osservanza delle regole delle nostre Democrazie.
  • Siamo fermamente convinti che il contrasto e la definitiva sconfitta del terrorismo internazionale saranno possibili solo se, in qualsiasi parte del mondo, saranno rispettati lo Stato di Diritto e i diritti dei singoli.

Note[modifica]

  1. a b Citato in Videla morto, l'ex dittatore si è spento a 87 anni a Buenos Aires, Ilfattoquotidiano.it, 17 maggio 2013.
  2. Citato in Corriere della Sera, 2 novembre 1994, p. 25.
  3. a b Da Questa è la terra dei Mapuches; citato in Corriere della Sera, 11 giugno 2007.

Altri progetti[modifica]