After.Life

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

After.Life

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

After.Life

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2009
Genere thriller, drammatico
Regia Agnieszka Wójtowicz-Vosloo
Soggetto Agnieszka Wójtowicz-Vosloo, Paul Vosloo, Jakub Korolczuk
Sceneggiatura Agnieszka Wójtowicz-Vosloo, Paul Vosloo, Jakub Korolczuk
Produttore Bill Perkins
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

After.Life, film statunitense del 2009 con Liam Neeson e Christina Ricci, regia di Agnieszka Wójtowicz-Vosloo.

Incipit[modifica]

È arrivato il momento. Devi essere bello per il tuo funerale. Come se fossi ancora vivo. Solo addormentato. Così è come ti ricorderanno tutti. (Eliot)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Parliamo non perché tu sei viva, ma perché io ho un dono. Posso parlare con coloro che stanno sospesi. (Eliot)
  • Che monotonia. Pensate che siccome respirate, pisciate, cacate, siete vivi! Vi attaccate alla vita come se attaccarvici valesse lo sforzo. La tua vita, valeva questo sforzo, Anna, lo valeva!? Forse sei morta molto tempo fa. (Eliot)
  • Pensavo che tu fossi diversa. Dite tutti che avete paura della morte, ma la verità è che avete più paura della vita. (Eliot)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Anna: Dove mi trovo?
    Eliot: È in una camera mortuaria, lei è morta, ha avuto un incidente con la macchina... Ha urtato contro un camion.
    Anna: Io non sono morta.
    Eliot: Il medico ha constatato il suo decesso otto ore fa. Il sangue non sta più circolando nel suo corpo. Le sue cellule cerebrali stanno morendo. Il suo corpo è già in decomposizione.
    Anna: Io non sono morta.
  • Eliot: È quasi il momento.
    Anna: Posso farti una domanda?
    Eliot: Sì, certo.
    Anna: Perché si muore?
    Eliot: Per rendere la vita importante.
  • Tom: Mi ha appena telefonato Eliot Deacon.
    Paul: Cosa?
    Tom: Ti sei cotto il cervello per caso?
    Paul: Non vuole farmela vedere, capisci? La tiene chiusa!
    Tom: Ha avuto un incidente d'auto, Paul. La sua auto è distrutta, hai presente? È di là nel deposito.
    Paul: Non è morta! Tom, non è morta.
    Tom: Il referto del coroner.
    Paul: [leggendo il referto] I paramedici hanno comunicato i dati. C'è la dilatazione oculare, e il polso. Il medico ha firmato qui senza neanche vedere il corpo!
    Tom: E allora?
    Paul: E allora niente elettroencefalogramma. Magari è stata drogata, che ne sai?
    Tom: È stata drogata?!
    Detective: Ehm, ci sono dei narcotici...
    Paul: Senti?
    Detective: Bromuro di idronio: totale paralisi in pochi secondi, il battito cardiaco ridotto a un niente.
    Paul: Grazie! Tom, ascolta. Quel ragazzino, Jack, lui l'ha vista!

Altri progetti[modifica]