Vai al contenuto

Tanatofobia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Cristo sul Monte degli Ulivi (Paura della morte di Cristo) (B. Caracciolo, 1615-7)

Citazioni sulla tanatofobia o paura della morte.

Citazioni[modifica]

  • A cagione di mio fratello ho paura della morte, a cagione di mio fratello vado ramingo per le lande. Come posso tacere, come posso riposare? Egli è polvere e anch'io morrò e sarò disteso nella terra per sempre. (Epopea di Gilgameš)
  • A volte il dolore è troppo forte per poter essere esaminato, o anche tollerato; il che comunque non basta a renderlo cattivo o necessariamente pericoloso. Ma la gente ha paura della morte, e più ancora del dolore. È strano che abbia paura della morte: la vita fa molto più male della morte. Quando si muore, il dolore finisce. La morte, in un certo senso, è un'amica. (Jim Morrison)
  • Anche gli animali ancora in tenera età e appena usciti dall'utero materno o dall'uovo sanno subito che cosa può essere pericoloso ed evitano ciò che può essere causa di morte: quelli che sono preda degli uccelli rapaci ne temono anche l'ombra, quando questi passano in volo. Nessun animale viene alla luce senza la paura della morte. (Lucio Anneo Seneca)
  • Cercò la sua solita paura della morte e non la trovò. Dov'è? Ma che morte? Non c'era più paura perché non c'era più morte. (Lev Tolstoj)
  • – Che dobbiamo morire lo sappiamo. Ma è il numero dei giorni, e l'ora, e il momento che soprattutto preoccupano l'uomo.
    – Così colui che toglie vent'anni alla vita dell'uomo, toglie un egual numero di anni alla paura della morte. (William Shakespeare, Giulio Cesare)
  • Ci sono perfino, a quanto pare, persone che hanno tanta paura della morte che finiscono col suicidarsi, per la tranquillità. (Romain Gary)
  • Come puoi muoverti più veloce possibile, lottare il più a lungo possibile, senza la più potente spinta dello spirito: la paura della morte? (Il cavaliere oscuro - Il ritorno)
  • Come sei buffo, Bernard, con la tua paura della morte! Non hai mai, come me, il sentimento profondo della tua inutilità? No? Non pensi che la vita di gente come noi assomigli già terribilmente alla morte? (François Mauriac)
  • Confidenza toglie reverenza. Se trascorri abbastanza tempo vicino alla morte, smetti di averne paura e inizi a odiarla. (Micah Nathan)
  • Dicono che è la paura della morte e di ciò che segue alla morte che fa volgere gli uomini alla religione quando avanzano gli anni. (Aldous Huxley)
  • [Prajāpati] Dopo aver creato tutte le cose esistenti, si sentì svuotato ed ebbe paura della morte. (Śatapatha Brāhmaṇa)
  • E infatti i cristiani non sanno morire. Basti in proposito un confronto tra la morte di Socrate e la morte di Gesù. [...] A differenza di Socrate, Gesù ha paura, non degli uomini che lo uccideranno, né dei dolori che precederanno la morte, Gesù ha paura della morte in sé, e perciò trema davvero dinanzi alla "grande nemica di Dio" e non ha nulla della serenità di Socrate che con calma va incontro alla "grande amica". (Umberto Galimberti)
  • Io non ho paura della morte. La morte ha paura di me. (Lee Child)
  • L'amore e l'odio servono per superare la paura della morte. Quando non c'è morte, non c'è bisogno di amare o di odiare. (Attraction)
  • La fede in una vita futura non nasce da argomenti razionali, bensì da emozioni. Fra queste, la più importante è la paura della morte, istintiva e biologicamente utile. Se davvero credessimo nella vita futura, il pensiero della morte non ci spaventerebbe affatto. (Bertrand Russell)
  • La morte è un'amante da temere ed esisteva un modo soltanto per superare tale paura: diventando il suo giustiziere. (Il labirinto del fauno)
  • – La nostra paura della morte non si baserà soprattutto sul terrore che proviamo di fronte allo svanire della memoria?
    – E tu, Kishida, hai paura di morire?
    – Sì, non voglio che svanisca la memoria che conservo di te. (Boogiepop Phantom)
  • La paura della morte abita nella maggior parte di noi, a un livello più o meno alto, perché non è forse la morte considerata il grande «ignoto»? (Rosemary Altea)
  • La paura della morte, che è all'origine della religiosità di tanti, viene incrementata dal cristianesimo con la minaccia delle tremende pene dell'inferno. [...] Quella di fingersi pentiti fu una costrizione durata secoli, che spiega bene tanta furberia, ipocrisia e finta religiosità che ancora permane nella società italiana. (Giordano Bruno Guerri)
  • La paura della morte tormenta l'uomo più della morte stessa. (Detective Conan)
  • La paura di morire è la scusa di chi non sa vivere. (Linea 77)
  • La paura della morte fa amare il lavoro che è tutta la vita. (Jules Renard)
  • Longevità (s.f.). Estensione smodata della paura della morte. (Ambrose Bierce)
  • «Ma perché siamo tutti ancora vivi se siamo già condannati? Se ora mi ammalassi, neanche il diavolo si occuperebbe di me ». Una sorda paura s'impossessò di me: «Non voglio morire, non voglio morire!» smarrito mi tenevo la testa tra le mani. «Non ci sono esseri superiori» disse dentro di me lo sconforto. «Due gambe, dei canali ossei sostengono tutto il mio mondo, un mondo di dolori e di errori! La cosa più spaventosa è il corpo». La paura della morte mi sconvolgeva: «Che cosa dovrà ancora sopportare il mio corpo, in che raffinati strumenti di tortura si trasformeranno i suoi mille organi? Ah, se potessi smettere di pensare! Ma il pensiero funziona da sé. Non esistono certezze alle quali non si contrappongano delle incertezze. Il groviglio è senza fine... io sono dannato! Nel mio ventre trascino schifo e sozzura, e se mai dovessi arrivare a una grande passione, ecco che subito dopo viene la vigliaccheria. So soltanto una cosa: per quanto mi divincoli, devo lasciare che l'inevitabile, la morte, si avvicini sempre più, di minuto in minuto. Non ho nemmeno la forza di suicidarmi: sono condannato a una perpetua infelicità». Sospirai. (Alfred Kubin)
  • Morire prima di aver paura di morire può essere un dono. (Emily Dickinson)
  • Niente aiuta tanto a vivere quanto la paura di morire. (Roberto Gervaso)
  • Non avere paura della morte, questo significa: risparmiarne la paura agli altri. (André Suarès)
  • Non ci si può nascondere dal pericolo, la morte fluttua nell'aria, striscia attraverso le finestre, viene trasmessa dalla stretta di mano di uno sconosciuto. Se cessiamo di vivere per paura della morte, allora siamo già morti. (Dragonlance)
  • Non è che ho paura di morire, solo non voglio esserci quando succede. (Woody Allen)
  • Non ho paura della morte. Ma ho paura dei morti. (La conversazione)
  • Non ho paura di morire, | in qualunque momento andrà bene, non mi importa. | Perché dovrei aver paura di morire? | Non ce n'è ragione, | prima o poi devi andartene. (Pink Floyd)
  • Non ho paura di morire. Uno schianto con un'auto sparata ai duecento all'ora non sarebbe che una formale ratifica, il sigillo di ceralacca su una lettera che è già stata scritta. (Giorgio Faletti)
  • Non sarà la paura della morte a farla finire. Non ha mai impedito nessuna guerra. (Kira Nerys, Star Trek: Deep Space Nine)
  • Ogni paura è fondamentalmente orientata verso la morte. Qualunque sia la sua forma, la sua modalità, qualunque sia il suo aspetto, il suo nome, ogni paura è orientata verso la morte. Se vai in profondità, scoprirai di aver paura della morte. (Osho Rajneesh)
  • Pensavo che tu fossi diversa. Dite tutti che avete paura della morte, ma la verità è che avete più paura della vita. (After.Life)
  • Per paura di morire noi rinunciammo a vivere. (Silvana De Mari)
  • Perché aver paura della morte? È la più bella avventura della vita. (Charles Frohman)
  • Poiché l'uomo poggia su questa contraddizione: ama la vita a cagion della morte, ma odierebbe la vita se scomparisse la paura della morte. (Ernst August Friedrich Klingemann)
  • Qualcuno ha detto che se hai paura della morte, la cosa migliore da fare è pensare a come vorresti morire. (I sopravvissuti)
  • – Quando hai vissuto così tante vite come lui... La paura della morte è illogica.
    – La paura della morte ci permette di restare vivi. (Star Trek Beyond)
  • Se uno se la spassa non gliene frega niente; ma se uno è cattivo, solo, vecchio e scontento... ha paura di morire! (John Steinbeck)
  • Semplicemente per confortare chi prova spavento della morte, Gesù ha esternato la propria paura, perché ognuno sapesse che tale paura non lo induce in peccato, purché egli tenga duro. (Efrem il Siro)
  • Sì, ma... cos'è la fede? Per molti individui è solo paura della morte, nient'altro che questo. E se non c'è altro, è molto facile perderla. (Calvario)
  • Troppa tranquillità uccide, non lo sapeva? Toglie la paura di morire. (La ragazza nella nebbia)
  • – Un uomo che mostra di aver paura, è debole e quindi è uno schiavo.
    – Ma se lei ha paura di morire vuol dire che la sua vita ha un valore. (L'ultimo re di Scozia)

Emil Cioran[modifica]

  • I filosofi sono troppo orgogliosi per confessare la loro paura della morte, e troppo pretenziosi per riconoscere alla malattia una fecondità spirituale. C'è una serenità fasulla nelle loro riflessioni sulla morte; in realtà sono loro a tremare di più. Ma non dimentichiamo che la filosofia è l'arte di mascherare i propri sentimenti e i propri supplizi interiori al fine di ingannare il mondo sulle vere radici del filosofare.
  • Noi non corriamo, verso la morte, fuggiamo la catastrofe della nascita, ci affanniamo, superstiti che cercano di dimenticarla. La paura della morte è solo la proiezione nel futuro di una paura che risale al nostro primo istante.
  • Provo soltanto disgusto per coloro che nell'agonia si dominano e s'impongono atteggiamenti destinati a suscitare impressione. Le lacrime sono cocenti unicamente nella solitudine. Tutti quelli che nell'ora suprema vogliono circondarsi di amici lo fanno per paura e per incapacità di affrontare i loro ultimi istanti. Cercano di dimenticare, nel momento capitale, la propria morte.

Midnight in Paris[modifica]

  • – Non scrivi mai bene se hai paura di morire. Tu ce l'hai?
    – Sì, io direi che forse è la mia paura più grande.
    – Be', è una cosa che a tutti prima di te è successa e a tutti succederà.
    – Lo so.
    – Hai mai fatto l'amore con una vera meraviglia di donna?
    – Be', ecco, la mia fidanzata è parecchio sexy!
    – E quando fai l'amore con lei, senti una vera e bellissima passione che almeno per quel momento dimentichi la paura della morte?
    – No, no... Questo non succede.
    – Io penso che l'amore vero, autentico, crei una tregua dalla morte; la vigliaccheria deriva dal non amare o dall'amare male, che è la stessa cosa, e quando un uomo vero e coraggioso guarda la morte dritta in faccia come certi cacciatori di rinoceronti o come Belmonte che è davvero coraggioso, è perché ama con sufficiente passione da fugare la morte dalla sua mente, finché lei non ritorna, come fa con tutti. E allora bisogna di nuovo far bene l'amore. Devi pensarci.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]