Agnolo Bronzino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Il condottiero Stefano Colonna, ritratto dal Bronzino

Agnolo di Cosimo di Mariano, conosciuto come il Bronzino (1503 – 1572), pittore italiano.

Citazioni su Agnolo Bronzino[modifica]

  • Il Bronzino, nonché fraintendere lo stile michelangiolesco, ha dissanguato e raggelato la carnalità cinquecentesca, come il Canova la scultura antica. (Matteo Marangoni)
  • Il pittore ufficiale [Agnolo Bronzino, al servizio di Cosimo I de' Medici] mise in opera tutto il suo talento, tutte le finezze delle sue figurate costruzioni, tutti i fregi, i ricami, i merletti, i tessuti più belli a gloria della corte medicea. Uscito di corte, non parve più così lustro e superbo; lasciò scorgere le sue convenzioni nei quadri chiesastici freddi e grevi. L'artificio s'impadronì dei corpi e della natura circostante, vi sparse l'acqua colata dalla ghiacciaia del Concilio di Trento e della Controriforma. (Adolfo Venturi)
  • Mentre il Bronzino tiene qualcosa del freddo, del determinato e del finamente aristocratico, il Pontormo invece, come scolaro di Andrea del Sarto, è più molle e più sfumato, e nel suo modo di concepire manifesta in genere una natura prettamente borghese. (Gustavo Frizzoni)
  • Nel Bronzino si osserva meglio la degenerazione dei modi stilistici di Michelangelo. [...]. Quello però che in Michelangelo è una necessità, nel Bronzino diventa un lusso, una specie di gioco a disporre nel rettangolo del quadro le sue figure di biscuit, di gelidità smaltea, e immobile. (Matteo Marangoni)

Altri progetti[modifica]