Alessandro Nesta

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Alessandro Nesta

Alessandro Nesta (1976 – vivente) calciatore italiano.

Citazioni di Alessandro Nesta[modifica]

  • [Sull'infortunio causato a Paul Gascoigne] All'epoca avevo 14 anni, ero alle prime sessioni di allenamento con la prima squadra. Lui era stato l'acquisto più costoso nella storia della Lazio e quel giorno stavamo lavorando a campo ridotto. Mi fece un paio di brutti falli ma io, essendo un giovane, non dissi una parola e continuai a giocare. Ad un certo punto ho provato a fermarlo con un tackle un po' troppo duro e gli causai la frattura di tibia e perone. Nessuno mi disse niente e Paul, una volta tornato dall'intervento alla gamba mi tranquillizzò dicendo che non era colpa mia e mi diede cinque paia di scarpe e un kit da pesca. Non ho idea del perché del gesto, ma era proprio da lui.[1]
  • [Su Zdeněk Zeman] È un allenatore straordinario [...] e credo che ogni giocatore debba sperare di essere allenato da lui perché ti migliora [...]; lui insegna il calcio [...] e credo che sia il più bravo in questo.[2]
  • Il mio trasferimento al Milan fu molto strano. La mattina mi allenai a Formello, era l'ultimo giorno di mercato, poi scese in campo Cragnotti che mi disse che ero stato venduto al Milan. Non potevo rifiutare, conoscevamo tutti i problemi del club e quella stessa sera mi sono ritrovato nello stadio San Siro di fronte a 60.000 spettatori. È stata dura perché non ho nemmeno avuto il tempo di capire cosa stava succedendo.[1]
  • [Riferendosi al presidente della Lazio, Claudio Lotito] Non dico niente. È meglio che non dica niente su di lui. Ho avuto qualche problema quando si diceva che dovevo tornare a Roma, lui elegantemente ha detto che non prendeva giocatori cotti. Magari se la poteva risparmiare questa parola e dire solo che non gli interessavo.[3]

Citazioni su Alessandro Nesta[modifica]

  • [«(Un difensore) di fronte al quale s'arrendeva per manifesta superiorità?»] Alessandro Nesta. Eri convinto di aver la palla e invece l'aveva lui, che anticipava sempre. Sempre pulitissimo, non s'attaccava neppure alla maglietta. (Dario Hübner)

Note[modifica]

  1. a b Da un'intervista a Thehardtackle.com; citato in Nesta chiarisce: "Non mi sento un traditore, ma sapevo che me ne sarei dovuto andare", Lazialità.it, 17 gennaio 2014.
  2. Da un'intervista a Sky; citato in Federico Lo Giudice, Nesta bacchetta Allegri e Inzaghi "È stata una bambinata", Gazzetta.it, 24 settembre 2012.
  3. Citato in Nesta: "Per Lotito ero cotto...", Tgcom.mediaset.it, 3 ottobre 2007.

Altri progetti[modifica]