Alessandro Ruspoli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Alessandro Ruspoli, (1924 – 2005), aristocratico e attore italiano.

  • Bisogna morire molte volte per imparare a vivere. (citato in Corriere della sera, 12 gennaio 2005)
  • Ricordo Brigitte bellissima, mascherata da leopardo, ma sempre così sola "dentro", un male cupo che la perseguitava. (citato in Corriere della sera, 12 gennaio 2005)
  • Solo una cosa è ormai gratuita in Italia: l'educazione. Perché non abusarne?. (citato in Corriere della sera, 14 agosto 1999)
  • Sono un VECCHIO, e lo dico perché mi sono profondamente antipatiche le parole che ghettizzano le categorie, siano esse parole come ANZIANO, turista, neri bianchi o gialli, anni orsono capii che si entrava in questo brutto periodo quando qualcuno mi chiese se io fossi sportivo, e quando risposi affermativamente elencando gli sport che praticavo, mi rispose: «ma no, voglio solo sapere se segui le partite di calcio in televisione», e quello fu l'inizio della fine: i viaggiatori si estinsero con la nascita dei turisti; i vecchi con gli anziani. (citato in Corriere della sera, 9 novembre 2004)

Altri progetti[modifica]