Alex Infascelli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Alex Infascelli (1967 – vivente), regista italiano.

Citazioni di Alex Infascelli[modifica]

  • I Verdena sono stati capaci di trasformare in pop l'artigianato (lo-fi) musicale, dove altri prima di loro lo allontanavano ottusamente.[1]

Da L'intervista ad Alex Infascelli, regista di "Un po' esageri" dei Verdena[modifica]

  • Oggi c'è una necessità assoluta di sperimentare. Perché il videoclip originariamente è nato dalla sperimentazione, se diventa un format immediatamente muore. Se diventa una formula che si ripete, per quanto eccentrica possa essere, muore. Siamo pieni di video carini e interessanti ma il più delle volte rivisitano cose già fatte in passato.
  • [A proposito del videoclip Phantastica] A differenza della maggior parte degli artisti italiani, i Verdena hanno raggiunto il successo prima dei trent'anni: l'ho sempre percepita come una tale novità in questo paese che quando mi hanno proposto di fare un video, l'ho sottolineata rappresentandoli come degli uomini primordiali, puri, incontrollabili. Se io definivo il musicista trentacinquenne Homo sapiens, loro erano Neanderthal. Erano lo stadio precedente, l'istinto puro.
  • Il videoclip come medium è decisamente invecchiato, non ha proprio più senso. [...] Un video di oggi sta ad uno di 10-15 anni fa come un musicarello sta ad un videoclip degli '80.
  • Nel momento in cui devo fare un videoclip rimango nello stilema classico del cantante che canta e del batterista che suona, ma all'interno di un sistema così semplice io gioco creando qualcosa di nuovo.
  • Faccio in modo che chi guarda il video veda un'esperienza autoriale, ovvero il lavoro di una persona che cerca un senso o un immaginario che non deriva necessariamente dalla canzone.
  • Quando un artista italiano, di ogni tipo, raggiunge un plateau che gli garantirebbe massima libertà viene addomesticato dal suo stesso successo.

Note[modifica]

  1. Citato in "Un po' esageri", i Verdena inguainati per il video di Infascelli, la Repubblica, 24 gennaio 2015.

Altri progetti[modifica]