Amos Bronson Alcott

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Amos Bronson Alcott, 1888

Amos Bronson Alcott (1799 – 1888), educatore, insegnante e filosofo statunitense.

Citazioni di Amos Bronson Alcott[modifica]

  • La crudeltà mi osserva dal volto del macellaio. Cammino tra le carcasse. Sono in presenza degli uccisi. Gli occhi sbarrati delle bestie mi fissano e mi accusano di appartenere alla razza degli assassini. Creature sventrate e divise in quarti mi implorano dai ganci sospesi. Mi sento spossessato della divinità.
Cruelty stares at me from the butcher's face. I tread amidst carcasses. I am in the presence of the slain. The death-set eyes of beasts peer at me and accuse me of belonging to the race of murderers. Quartered, disembowelled creatures on suspended hooks plead with me. I feel myself dispossessed of the divinity.[1]

Citazioni su Amos Bronson Alcott[modifica]

  • Il più gentile e amabile degli uomini, stimatissimo da Emerson come da chiunque altro lo conoscesse (per quanto potevano sorridere del suo misticismo e della sua assoluta mancanza di circospezione terrena) per i suoi nobili scopi e la disinteressata sollecitudine verso il genere umano. (Henry Stephens Salt)
  • Oggi, le idee radicalmente progressiste di Bronson Alcott sull'educazione dei bambini vengono riscoperte e finalmente rivalutate. Alcott fu un vegetariano etico e uno dei responsabili principali della creazione di Fruitlands, un improbabile esperimento di vita vegetariana in una comunità nella campagna nei pressi di Concord. I trascendentalisti di questa cittadina furono i primi americani a esaminare e introdurre nel pensiero occidentale molte delle idee nobili e acute dei testi taoisti, buddhisti, jainisti e vedantisti. (Will Tuttle)

Note[modifica]

  1. (EN) Da The Journals of Bronson Alcott, Kennikat Press, Port Washington (NY), 1938, vol. 1, p. 115.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]