Amy Tan

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Amy Tan

Amy Tan (caratteri cinesi: 譚恩美; pinyin: Tán Enmei; 1952 – vivente), scrittrice statunitense di discendenza cinese.

Incipit di alcune opere[modifica]

I cento sensi segreti[modifica]

Mia sorella Kwan è convinta di avere occhi yin. Vede coloro che sono morti e che ora abitano nel mondo yin, spiriti che lasciano le nebbie solo per far visita alla sua cucina in Balboa Street a San Francisco.[1]

Il circolo della fortuna e della felicità[modifica]

L'anziana donna si ricordava di un cigno che aveva acquistato molti anni prima a Shanghai per una cifra ridicola. L'uccello, aveva proclamato al venditore del mercato, un tempo era stato un'anatra che aveva allungato il collo con la speranza di diventare un'oca. Ed eccolo lì, diventato troppo bello per poter pensare di mangiarlo.

Note[modifica]

  1. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Bibliografia[modifica]

  • Amy Tan, Il circolo della fortuna e della felicità, traduzione di Marisa Castino Bado, Feltrinelli, 2001. ISBN 8807816318

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]