Andronico II Paleologo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
L'imperatore Andronico II in un affresco del monastero di Serres

Andronico II Paleologo (1259 – 1332), imperatore bizantino.

[modifica]

  • Egli aveva principalmente i difetti opposti all'indole di Michele[1], uno spirito leggiero, un'anima sfornita di ogni nobiltà, una debolezza miserevole, ed una devozione imbecille che andava fino alla superstizione e al buffonesco. (Mathieu-Richard-Auguste Henrion)
  • Il suo trasporto per le teologiche discussioni, la parte che vi prese, la cura ch'ebbe di non lasciar isfuggire veruna occasione d'immischiarvisi, lo dimostrano più acconcio ad amministrare una diocesi, che a impugnare lo scettro d'un grande impero. (Charles Le Beau)
  • Quantunque pochissime delle sue azioni meritano appena di essere conservate, la storia le ha tutte raccolte. Egli occupò il trono per un lungo spazio di tempo senza aver fatto cosa degna di ricordanza; e dir si potrebbe che Andronico portò la corona cinquantacinque anni senza né governare né regnare. (Charles Le Beau)
  • Quel debole imperatore lasciavasi condurre, ora in un partito ed ora nel partito opposto; e volendo tutto ridurre a sesto, senza avere né l'abilità né l’autorità necessaria, diveniva senza posa il gioco di ogni fazione. (Mathieu-Richard-Auguste Henrion)

Note[modifica]

  1. Michele VIII Paleologo (1223 – 1282), imperatore bizantino, padre di Andronico.

Altri progetti[modifica]