Antonio Baldini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Antonio Baldini (1889 – 1962), scrittore, giornalista e saggista italiano.

  • Il senso della storia si conquista facendone un po'. (da Amici allo spiedo, Vallecchi, 1932)
  • L'invenzione straordinariamente varia e la ricchezza delle fontane hanno sempre colpito di vivo stupore i visitatori di Roma alla loro prima entrata. La stessa regina Cristina di Svezia poté fare, a questo proposito, una figura di perfetta provinciale allorché si credette in obbligo di ringraziare Papa e Senato della grandiosa festa idraulica che pensava improvvisata in suo onore. Conosciuto poi che le cose stavano sempre (giorno e notte) a quel modo, la Minerva svedese restò di sasso. (da Rugantino, Bompiani, 1942, p. 183)
  • [Nel suo leggere e studiare orazianamente] Le scritture di riguardo andrebbero condotte con invece la porta chiusa a due mani di chiave e il cappello attaccato alla chiave per impedire che altri possa scorgere lo scrittore dal buco della serratura mentre scrive. Ci sono certe operazioni che l'uomo ha da fare al buio, o lontano dalla vista di tutti. Farsi vedere a scrivere è come farsi veder nudo: non è una cosa pulita. (da Le scale di servizio. Introduzione al libro e alla lettura, R. Ricciardi, 1971)

Citazioni su Antonio Baldini[modifica]

  • Baldini era lettore e critico che preferiva percorrere le strade all'aperto, e che si poneva innanzi ai testi poetici come un solitario contemplatore di capolavori in una galleria di quadri, proprio di fronte, gustando e rigustando il ritmo e il suono dei versi, l'armonia della prosa, senza sollecitare intermedi di professione come, alla fine, sarebbero gli autori di note, i costruttori di complessi apparati esegetici. (Giorgio Petrocchi)
  • Di libri questo scrittore arioso, festoso, "pastoso", ne ha letti tanti, l'ha valutati con giudizio sicuro, azzeccato perché pensato lentamente e pronunciato senza sicumera. (Giorgio Petrocchi)

Altri progetti[modifica]