Apri gli occhi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Apri gli occhi

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Abre los ojos

Lingua originale spagnolo
Paese Spagna, Francia, Italia
Anno 1997
Genere drammatico, sentimentale, fantascienza
Regia Alejandro Amenábar
Sceneggiatura Alejandro Amenábar, Mateo Gil
Produttore José Luis Cuerda
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Apri gli occhi, film del 1997, regia di Alejandro Amenábar.

Frasi[modifica]

  • Gli attori non sono gente onesta. Siete capaci di dimostrare sentimenti che non avete, o che massimo, vi inventate. In questo momento magari stai pensando: "Cazzo, che piattola, come faccio a liberarmene? Fa pure il ristoratore, proprio un rompipalle..." Ma siccome sei una brava attrice non si nota. (César)
  • Questo sorriso mi ucciderà. (César)
  • Che cos'è la felicità per te? Perché per me è questa. Stare qui insieme a te. (Nuria)
  • Dimmi una cosa, credi in Dio? (Nuria)
  • Sognare è una merda. (César)
  • I sogni non si scoprono mai finché uno non si sveglia. (Serge Duvernois)
  • A volte sogni di essere con una persona. Per esempio con tuo padre. E nel giro di un secondo si trasforma in tua madre e poi in quello del chiosco all'angolo. Eppure hai la sensazione di parlare con la stessa persona. E anche se credevi di stare a casa tua, d'un tratto ti rendi conto che sei in una scuola, o in un ospedale, o in una prigione. I sogni sono così e a volte la mente si comporta come se si trovasse in un sogno. (Antonio)

Altri progetti[modifica]