Atlante (mitologia)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Statua romana di Atlante (sec II d.C.)

Atlante, divinità della mitologia greca.

Citazioni di Atlante[modifica]

Caparezza[modifica]

  • Appena nato Giove m'ha regalato una biglia zaffiro, | mi disse: "Abbine cura, è una figlia che t'affido." | L'ho tenuta sul mio cuscino fino al mattino | ed ero pronto a tutto, perfino al martirio.
  • Del giorno in cui mi cadde il mondo addosso, | ricordo tutto pure l'ora e il posto, | il contraccolpo poi la stretta al collo, | la stretta al collo, la stretta al collo.
  • Lascio ogni ragazza, con questo mio corpo, afona | e tu sarai mia, ti voglio addosso, canfora, | posso darti il mondo, il mondo, non la metafora.

Citazioni su Atlante[modifica]

  • Apparve Atlantide. | Immenso, isole e montagne, | canali simili ad orbite celesti, | il suo re Atlante | conosceva la dottrina della sfera, | gli astri, la geometria, | la cabala e l'alchimia. (Franco Battiato)
  • Atlante, quei che su le bronzee spalle | sostiene il ciel, dei Numi antichi albergo, | da una Dea generò Maia, che a Giove | me procreò, ministro ai Numi, Ermète. (Euripide)
  • Cade il mondo a tracollo, e invano Atlante | speragli Alcidi; ah chi m'addita un Giove, | or che il vizio quaggiù fatto è gigante? (Salvator Rosa)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]