Banlieue 13

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Banlieue 13

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Banlieue 13

Lingua originale francese
Paese Francia
Anno 2004
Genere azione
Regia Pierre Morel
Sceneggiatura Luc Besson, Bibi Naceri
Produttore Luc Besson
Interpreti e personaggi

Banlieue 13, film francese del 2004 con David Belle e Cyril Raffelli, regia di Pierre Morel e prodotto da Luc Besson.

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Il commissario del posto di poilizia intimorito dal potere del boss Taha Bemamud preferisce arrestare l'innocente Leïto e lasciare libero il criminale, permettendogli di portarsi via la sorella di Leïto]
    Commissario: Non avevo altra scelta, dopo quindici anni in questo quartiere... stasera vado in pensione, vorrei godermi la vita. O lei o io... mi dispiace.
    Leïto: [Afferrandolo alla testa] Dovevi salvare lei! Tu sei già morto!
  • [Leïto capisce che Damien è un poliziotto sotto copertura]
    Damien: Merda! Come hai fatto a scoprirmi?
    Leïto: Per come combatti, per come ti muovi... sei troppo preciso, troppo pulito. Chi vive per strada ha una cosa in più.
    Damien: Ah si? E quale?
    Leïto: L'odio!
    Damien: Scusa tanto è vero, quello non fa parte della mia istruzione. Io ho imparato libertà, ugualianza, fratellanza.
    Leïto: Acqua, gas, elettricità.
  • [Damien non riesce a credere che il governo voglia radere al suolo il quartiere]
    Damien: Non si ammazzano due milioni di persone solo perché sono un problema!
    Leïto: Ne hanno uccisi più di sei solo perché non erano biondi e con gli occhi azzurri!

Altri progetti[modifica]