Acqua

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Acqua

Citazioni sull'acqua.

  • Chi cade nell'acqua è forza che si bagni. (Giovanni Verga)
  • Chi tiene l'acqua in bocca abbia almeno la creanza di non sputarla poi sugli altri. (Stanislaw Jerzy Lec)
  • Ecco come bisogna essere! Bisogna essere come l'acqua.
    Niente ostacoli – essa scorre.
    Trova una diga, allora si ferma.
    La diga si spezza, scorre di nuovo.
    In un recipiente quadrato, è quadrata.
    In uno tondo, è rotonda.
    Ecco perché è più indispensabile di ogni altra cosa.
    Niente esiste al mondo più adattabile dell'acqua.
    E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei. (attribuita a Laozi)
  • Ferme un attimo fra le ciglia, toccate le labbra, | spolverizzate cadendo sui seni sublimi, | incerte lungo le tre pieghe giungono | lente al suo ombelico le prime gocce d'acqua. (Kālidāsa)
  • Già: come tutti sanno, meditazione e acqua sono sposate per sempre. (Herman Melville)
  • – Ha mai visto un comunista bere un bicchier d'acqua?
    – Be'... No, veramente non l'ho mai visto.
    Vodka, ecco quello che bevono. Mai acqua.
    – Sì, adesso che ci penso mi pare proprio che bevono vodka.
    – Per nessuna ragione un comunista berrà mai acqua... e sanno bene quello che fanno. (Il dottor Stranamore, ovvero: come imparai a non preoccuparmi e ad amare la bomba)
  • Immaginiamo di dover vivere in un mondo dominato dall'ossido di idrogeno, un composto che non ha sapore né odore, ed è così variabile nelle sua caratteristiche che, pur essendo generalmente benefico, a volte si rivela improvvisamente letale. A seconda del suo stato, può ustionarci o congelarci. In presenza di certe molecole organiche, può formare degli acidi carbonici così nocivi da riuscire a spogliare gli alberi dalle foglie e corrodere i volti delle statue. Quando è in grandi quantità ed è agitato, può colpire con violenza tale da abbattere qualsiasi costruzione umana. Anche per chi ha imparato a conviverci, può essere spesso una sostanza letale. Noi lo chiamiamo acqua. (Bill Bryson)
  • In cento anni e 'n cento mesi torna l'acqua in suo' paesi. (Franco Sacchetti)
  • L'acqua addirittura era il più grande simbolo taoista dopo il Drago. Essa rappresenta la forza nella debolezza, la fluidità, l'adattabilità, la freschezza di giudizio, la persuasione cortese e l'assenza di passioni. (Jean Campbell Cooper)
  • L'acqua che passa fra il fango di certi canali | tra ratti sapienti e pneumatici e ruggine e vetri | chissà se è la stessa lucente di sole o fanali | che guardo oleosa passare rinchiusa in tre metri. | Si può stare ore a cercare se c'è in qualche fosso | quell'acqua bevuta di sete o che lava te stesso | o se c'è nel suo correre un segno od un suo filo rosso | che leghi un qualcosa a qualcosa, un pensiero a un riflesso. (Francesco Guccini)
  • L'acqua divide gli uomini; il vino li unisce. (Libero Bovio)
  • L'acqua è l'elemento triste: super flumina Babylonis sedimus et flevimus. Perché? Perché l'acqua piange con tutto il mondo; e, per quanto bambini, non possiamo fare a meno di sentircene commossi. (Alphonse de Lamartine)
  • L'acqua era fatta di occhi iridescenti. Il sole picchiava sulle nostre schiene. (Giorgio Saviane)
  • L'acqua non oppone resistenza. L'acqua scorre. Quando immergi una mano nell'acqua senti solo una carezza. L'acqua non è un muro, non può fermarti. Va dove vuole andare e niente le si può opporre. L'acqua è paziente. L'acqua che gocciola consuma una pietra. Ricordatelo, bambina mia. Ricordati che per metà tu sei acqua. Se non puoi superare un ostacolo, giragli intorno. Come fa l'acqua. (Margaret Atwood)
  • L'acqua più leggera è quella che presto si riscalda e presto si raffredda. (Ippocrate)
  • L'acqua rappresenta il desiderio per il piacere, e io infatti sono un segno d'acqua. Ecco perché voglio provare il piacere fino in fondo, fino alla follia. (Anthony Kiedis)
  • Laudato si', mi Signore, per sor'acqua, la quale è molto utile et hù mele et pretiosa et casta. (San Francesco d'Assisi)
  • Per me l'acqua, se è buona, serve solo per lavare i piatti. (Carlo Porta)
  • Possano le Acque, le madri, purificarci. | Ave, o Acque divine, insondabili, purificatrici-di-tutto! (Taittirīya Saṃhitā)
  • Quanto più il viandante, con gli occhi in su | verso di lei, aperte le dita lento beve, | tanto l'acquaiola rende | ancora più esile il filo, già esile, d'acqua. (Hāla)
  • Se bevi acqua non potrai creare nulla di saggio. (Cratino)
  • Se Gesù non mandasse l'acqua, un guaio. Le piante si arrognerebbero, gli alberi mosci, la terra ha sete, gli animali morissero, io morissi. (Io speriamo che me la cavo)
  • Smetti di bere soltanto acqua, ma fa' uso di un po' di vino a causa dello stomaco e delle tue frequenti indisposizioni. (Prima lettera a Timoteo)
  • Son cari a Bacco questi colli, e cara | Questa fonte alle Naiadi è non meno. | Se troppo di quel Nume hai caldo il seno, | Tu con quest'acque a rinfrescarlo impara. (Ippolito Pindemonte)
  • Tutte le scoperte della medicina si possono ricondurre alla breve formula: l'acqua bevuta moderatamente, non è nociva. (Mark Twain)
  • Tutti i malvagi sono bevitori di acqua, e lo dimostra il diluvio. (Louis Philippe de Ségur)
  • Un uomo che beve soltanto acqua ha un segreto da nascondere ai propri simili. (Charles Baudelaire)
  • Una persona annega in alto mare, una annega in un bicchier d'acqua. Ma entrambi muoiono. (Padre Pio da Pietrelcina)

Proverbi[modifica]

Una cascata

Italiani[modifica]

  • Acqua a san Giovanni toglie il vino e non dà il pane.
  • Acquasanta che mi bagna, Spirito Santo che m'accompagna.
  • Chi è stato scottato dall'acqua calda, ha paura anche di quella fredda.
  • Chi teme acqua e vento non si metta in mare.
  • Chiara chiara non la vogliono neppure i porci.
  • L'acqua corre al mare.
  • L'acqua cheta rovina i ponti.
  • L'acqua di maggio inganna il villano, par che non piova e si bagna il gabbano.
  • L'acqua che scorre non reca veleni.
  • L'acqua fa l'orto.
  • L'acqua fa male mentre il vino fa cantare.
  • L'acqua fa marcire i pali.
  • L'acqua fa marcire la pancia e fa venire i vermi.
  • L'acqua fa venire le rane nella pancia.
  • L'acqua non ammala, né indebita, né ubriaca.
  • L'acqua non è fatta per sposarsi.
  • L'acqua non si rifiuta neanche al peggior nemico.
  • Non mi curo dell'acqua che non bagna.
  • Se l'acqua scarseggia la papera non galleggia
  • Senza acqua il mulino non macina.
  • Tutta l'acqua che scorre si può bere.

Piemontesi[modifica]

  • A l'è mei ël vin caud che l'eva frësca.
È meglio il vino caldo che l'acqua fresca.
  • A-i na nija pì ant ël vin che ant l'eva.
Ne annegano più nel vino che nell'acqua.
  • A-i va régola e mësura fin-a a bèive l'eva pura.
Ci vuol regola e misura fin nel bere l'acqua pura.
  • Ël pòver a l'é come l'aso: a pòrta 'l vin e a béiv l'eva.
Il povero è come l'asino: porta il vino e beve l'acqua.
  • Sota l'eva fam e sota la fiòca pan.
Sotto l'acqua fame, sotto la neve pane.

Toscani[modifica]

  • Acqua lontana non spegne il fuoco.
  • Acqua passata non macina più.
  • Acqua torba non lava.
  • Chi è portato giù dall'acqua si attacca a ogni spino.
  • Chi semina con l'acqua, raccoglie col paniere.
  • Dove non va acqua ci vuol la zappa.
  • Il padrone non va per l'acqua.
  • L'acqua fa l'orto.
  • Ogni acqua spegne il fuoco.
  • Ogni trista acqua cava la sete.
  • Piccola spugna ritiene acqua.

Modi di dire italiani[modifica]

  • Fare un buco nell'acqua.
  • Pestare l'acqua nel mortaio.
  • Portare l'acqua al proprio mulino.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]