Benito Pérez Galdós

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Benito Pérez Galdós, 1894

Benito Pérez Galdós, (1843 – 1920), scrittore e drammaturgo spagnolo.

Citazioni di Benito Pérez Galdós[modifica]

Incipit di Misericordia[modifica]

La parrocchia di San Sebastiano... o meglio, la chiesa... ha due facce, come certe persone, due facce senz'altro più simpatiche che belle: una guarda verso i rioni bassi, lungo la Via Cañizares, l'altra verso l'elegante quartiere commerciale della piazza dell'Angelo. Avrete notato in entrambe le facciate una bruttezza ridente, del più puro stile madrileno, nella quale si fondono mirabilmente il carattere architettonico e quello morale, Nel lato sud campeggia, al di sopra di una porta di cattivo gusto, l'immagine barocca del santo martire, contorta, in un atteggiamento più di danza che religioso; sul lato nord, disadorno, povero e ordinario, s'eleva la torre che sembra messa appositamente lì, con i pugni sui fianchi, per dirne quattro alla piazza dell'Angelo. Su entrambi i lati, le facce o facciate si aprono su vasti spiazzi, ossia su cortili recintati da cancellate arrugginite ed abbelliti da vasi di piante rigogliose e da un mercatino di fiori che è una gioia per gli occhi. In nessun altro luogo come in questo avvertirete l'incanto, l'attrattiva, lo spirito divino, per dirla all'andalusa, che emanano come una tenue fragranza le cose volgari, o più semplicemente alcune fra le infinite cose volgari di cui è pieno il . mondo. Brutto e pedestre, come certi foglietti di inni religiosi o romanze che i ciechi vanno cantando lungo le strade, l'edificio bifronte, con il suo campanile disinvolto, la cupolina della cappella della Novena, i tetti irregolari e i muri tronchi, con il suo intonaco color ocra da quattro soldi, i cortili fioriti, le cancellate arrugginite sulla strada e sull'alto del campanile, offre un insieme attraente e pungente, ecco, incantevole, per dirlo in una sola parola. È un angolino di Madrid che dobbiamo conservare amorosamente, come antiquari collezionisti, perché anche la caricatura monumentale è un'arte. Ammiriamo in questo San Sebastiano, erede dei tempi antichi, il suo aspetto rozzo e stravagante, e custodiamolo come si custodisce un caro sgorbio.

Bibliografia[modifica]

  • Benito Pérez Galdós, Misericordia, traduzione di Gabriele Morelli, Coll. I grandi della letteratura (Serie rilegata) n. 69, Fabbri, Milano, 1970

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]