Broadway Danny Rose

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Broadway Danny Rose

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Broadway Danny Rose

Lingua originale inglese
Paese Usa
Anno 1984
Genere Commedia, drammatico
Regia Woody Allen
Sceneggiatura Woody Allen
Produttore Robert Greenhut
Interpreti e personaggi

Broadway Danny Rose, film statunitense del 1984 diretto e interpreato da Woody Allen.

Frasi[modifica]

Dialoghi[modifica]

  • Tina Vitale: Non sei mai stato sposato?
    Danny Rose: No, fidanzato una volta, con una ballerina. Ma scappò con un pianista e allora la piantai.
  • Danny Rose: Sai qual è la mia. filosofia? Certo, è importante farsi due risate, non c'è discussione. Ma devi anche un po' soffrire, perché altrimenti non apprezzi più le due risate. È così la penso io.
    Tina Vitale: E sai qual è la mia filosofia?
    Danny Rose: Oh! Posso immaginarlo.
    Tina Vitale: La vita è breve. Divertiti più che puoi. Vedi una cosa che vuoi? Pigliatela! E non ti preoccupare mai degli altri. E frega tu prima degli altri, se no gli altri fregano te.
    Danny Rose: E questa è una filosofia di vita? Questa qui sa della sceneggiatura dell'Anonima Assassini.
  • Tina Vitale: Va bene, allora posso dirti un segreto. E non è che lo dica per consolarti.
    Danny Rose: Sì?
    Tina Vitale: A me gli uomini belli non mi dicono niente.
    Danny Rose: No?
    Tina Vitale: E lo sai chi mi scalda?
    Danny Rose: No.
    Tina Vitale: L'intellettuale. Io non te lo sto dicendo per tirarti su o che... Il fatto è... sai, che tu parli così suadente. Angelina mi disse una volta che io avrei sposato un ebreo.
    Danny Rose: E per caso ti disse quale ebreo?
    Tina Vitale [osservando fotografie]: Chi è questo? Chi è questa qui?
    Danny Rose: Come sarebbe chi è? Quello è Frank, è Frank. Siamo Frank, Tony Bennett e io, una gran serata. Mi vedi quassù? Questa macchia che sembra un'impronta digitale? E la mia testa. E qui sono con miss Judy Garland: mai esistita una donna più cara di lei, mi sente Dio!
    Tina Vitale: Questa?
    Danny Rose: Be', io subito dopo la cornice. Se c'era un altro centimetro di foto ci sarei stato, mi ero defilato, per cui...
  • Danny Rose: Il mio rabbino, Rabby Perlstein, diceva che siamo sempre in colpa agli occhi di Dio.
    Tina Vitale: Perché, tu credi in Dio?
    Danny Rose: No, però mi ci sento in colpa.

Altri progetti[modifica]