Budapest

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Budapest

Citazioni su Budapest.

  • 3 maggio, Bistrita. Lasciata Monaco alle 20,35 del 1° maggio, giunto a Vienna il mattino dopo presto: saremmo dovuti arrivare alle 6,46, ma il treno aveva un'ora di ritardo. Stando al poco che ho potuto vederne dal treno e percorrendone brevemente le strade di Budapest mi sembra una bellissima città. Non ho osato allontanarmi troppo dalla stazione, poiché, giunti in ritardo, saremmo però ripartiti quanto più possibile in orario. Ne ho ricavato l'impressione che, abbandonato l'Occidente, stessimo entrando nell'Oriente, e infatti anche il più occidentale degli splendidi porti sul Danubio, che qui è maestosamente ampio e profondo, ci richiamava alle tradizioni della dominazione turca. (Dracula)
  • Anche Napoli è come Budapest: non c’è l'Isola Margherita ma c'è Capri, non ci sono i Bagni Lukács ma c'è il Mar Tirreno, non c'è il Danubio, ma qui davanti alle mie finestre si spalanca il Golfo di Napoli, non ci sono le Colline di Buda, ma c'è il Vesuvio, non c'è la Váci utca, ma c'è via Chiaia con i suoi negozi eleganti, dove sciama e s'affretta la folla variopinta e orientaleggiante di Napoli, che assomiglia misteriosamente a quella di Budapest. (Sandor Marai)
  • Budapest non era nuova alla guerra. In molti secoli di sangue, la capitale ungherese era stata contesa e occupata da una lunga serie di conquistatori – unni, goti, magiari, turchi, asburgici, nazisti e sovietici – prima di ottenere, alla fine del Ventesimo secolo, la tanto agognata indipendenza. Ma quei semplici conflitti umani erano ben poca cosa, in confronto all'oscura guerra senza tempo che si combatteva ancora, alla luce della luna, nei vicoli dell'antica capitale.
    Una guerra che forse si avvicinava finalmente alla conclusione. (Greg Cox)
  • Finta come un set cinematografico e piena di prostitute: è il regno dei film porno oggi. (Stefania Rocca)

Altri progetti[modifica]