Defecazione

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Cacata)
Jump to navigation Jump to search
Una nota emoji

Citazioni sulla defecazione.

  • Ci si sente meglio dopo una bella cacata. Voi credete in Dio? Non bisogna domandarsi se si crede in Dio ma se Dio crede in noi. Avevo un amico che si chiamava Grumvalski, siamo stati deportati insieme in Siberia. Quando ti portano in Siberia nei campi di lavoro, si viaggia nei carri bestiame e si traversano steppe ghiacciate per giorni e giorni senza vedere anima viva, ci si scalda l'uno con l'altro, ma il problema è che per liberarsi, per cacare nel vagone non si può e le sole fermate sono quando bisogna mettere l'acqua nella locomotiva. Ma Grumvalski era parecchio timido e già quando dovevamo lavarci in gruppo si sentiva molto a disagio, io lo prendevo un po' in giro per via di questa storia, insomma il treno si ferma e tutti noi ne approfittiamo per andare a cacare dietro al vagone; ma io gli avevo talmente rotto le scatole al povero Grumvalski che lui decide di andarsene un po' lontano, insomma il treno riparte, tutti saltano su al volo perché il treno non aspetta, il problema è che Grumvalski che se n'era andato via dietro a un cespuglio, stava ancora cacando, allora lo vedo correre fuori da dietro il cespuglio, reggendosi con le mani i pantaloni per non farli cadere e tentando di raggiungere il treno. Io gli tendo la mano, ma come lui mi tende le sue deve mollare i pantaloni che gli cadono alle caviglie, ritira su i pantaloni e si rimette a correre e i pantaloni gli cascano tutte le volte che Grumvalski prova a tendermi le mani... Allora insomma che è successo? Niente Grumvalski è morto di freddo... Arrivederci, arrivederci, arrivederci. (L'odio)
  • – Dove lavoro io abbiamo una sola norma editoriale: non scrivere niente di più lungo che un uomo medio non legga durante una cacata media. Sono stufo che il mio lavoro venga letto nei cessi.
    – La gente leggeva Dostoevskij nel cesso.
    – Non in una cacata sola però! (Il grande freddo)
  • È questo l'inno del corpo sciolto | lo può cantare solo chi caca di molto | se vi stupite la reazione è strana | perché cacare soprattutto è cosa umana. (Roberto Benigni)
  • Ha mai fatto una cagata che dopo si è sentito come rinato? [...] Una bella mangiata è zero al confronto. (Americani)
  • Puoi desiderare in una mano [...] e cagare nell'altra, e poi guarda quale si riempie prima. (Caitlín R. Kiernan)
  • Sappi che il 90% dei party è accompagnato da defecazione involontaria. (Scrubs - Medici ai primi ferri)
  • – Siediti, Pehnt – diceva la gente. – Grazie – diceva lui, e saliva in piedi sulla sedia. – Non che sia il massimo dell'educazione – diceva la vedova Abegg. – Neanche cagare è una delizia. Ma ha i suoi vantaggi – diceva Pekisch. (Alessandro Baricco)
  • Solo agli Aa (Alcolisti anonimi) di Boston si può sentire la storia di un immigrante di cinquant'anni che racconta in maniera lirica la sua prima defecazione solida da adulto. (David Foster Wallace)

Proverbi toscani[modifica]

  • Chi non caca cacherà, e chi caca troppo morirà.
  • Mangia bene e caca forte, e non aver paura della morte.
  • Tanto caca un bue, quanto un uccellino.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]