Carlo Giuseppe Londonio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Carlo Giuseppe Londonio (1780 – 1845), storico, economista e letterato italiano.

Pensieri di un uomo di senso comune[modifica]

  • Certi mariti gelosi somigliano a quei cani che abbajan solo contro i mendichi.
  • Chi può celare la propria passione è vicino a superarla.
  • Il buon senso è una dote naturale che supplisce alla mancanza di molte cognizioni, e che non può mai essere supplita da queste.
  • L'ostinazione nasce più spesso dalla vergogna d'aver torto che dalla persuasione d'aver ragione.
  • L'uomo è sì vano, che quando non può vantarsi di avere delle virtù, si vanta de' suoi vizj.
  • La gelosia nasce coll'amore, ma non muore sempre con lui.
  • La nostra compassione non è mai tanto sincera come quando nel danno altrui piangiamo anche il nostro.
  • La vera religione non può comandare agli uomini nulla di contrario a ciò che consiglia la ragione.
  • Si dice che il suicidio è una viltà: certamente l'intrepidezza sta nel sopportare le sventure e non nel fuggirle: ma questo passo è sì brusco, che trattiene nella fuga anche i più poltroni, e rende loro il coraggio di vivere infelici.
  • Se si potesse togliere dal mondo l'ambizione, si toglierebbe la causa d'un poco di bene, e di moltissimo male.
  • Un popolo senza patria, porta in fronte quella stessa nota di disprezzo che si appone all'uomo cui la fortuna negò una nascita legittima e riconosciuta.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]