Cristina D'Avena

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Cristina D'Avena

Cristina D'Avena (1964 – vivente), cantante italiana.

Citazioni di Cristina D'Avena[modifica]

  • Faccio molti concerti per i gay. Mi vesto da fatina perché loro mi vogliono ancora così. Creamy è un simbolo. Una bambina maschiaccio che con la bacchetta magica si trasforma in prima donna. È l'ideale della trasformazione. Molti di loro sono cresciuti con questa speranza. Quando canto Creamy o Sailor Moon i gay si commuovono.[1]
  • Una volta a un mio concerto è venuto un punkabbestia, barba, piercing, birra. Ho pensato: si sarà sbagliato. Poi quando ho iniziato a cantare Memole e lui è scoppiato a piangere, ho capito: l'infanzia è il rifugio di tutti. Bisogna tornare alla purezza dell'infanzia.[1]

Cristina D’Avena: "L'età non esiste"

Articolo pubblicato su lanazione.it, 26 ottobre 2018

  • Ho un pubblico trasversale fatto di nonni, di adulti e di bambini. E tutti vengono ai miei concerti. A sentirmi e a cantare con me le mie canzoni che sono anche le loro: di questo vado fiera e sono orgogliosa. E in più mi diverto.
  • Gli anni mi danno il senso che anagraficamente il tempo passa, è vero. Ma che io non me accorgo e non ne sento neppure uno di questi anni. È bellissimo.
  • Ho recuperato i maschietti che in quell'età critica adolescenziale si vergognavano a dire che gli piacevano le sigle dei cartoni animati. Appena passato quel periodo me li ritrovo impazziti di divertimento ai miei concerti.
  • Adesso non sei abbastanza figo se non hai un cartone di riferimento, ce ne sono tantissimi di ragazzi che la pensano così. [...] E quel ragazzino che a 12 anni magari si vergognava a dire cosa preferiva, adesso mette nel telefonino al suoneria di Batman.

Citazioni su Cristina D'Avena[modifica]

  • Cristina D'Avena per esempio non è mai stata nostra rivale: lei è una seria professionista delle sigle per bambini. (Luigi Albertelli)

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]