David Draiman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

David Michael Draiman (1973 – vivente), cantante statunitense.

David Draiman

Citazioni di David Draiman[modifica]

  • [Quando hai iniziato ad innamorarti della musica?] Sin da quando ero ragazzino. Il primo album che abbia mai comprato fu Destroyer dei Kiss. E quelle band classiche come i Black Sabbath furono i miei primi amori. Quand'ero un teenager negli anni 80, ero diviso in due direzioni. Da un lato, mi sono concentrato sulle band metal influenti come i Metallica, Iron Maiden, Pantera e Queensrÿche. [...] Ma apprezzavo anche le band hair metal: quanto ascolti gli Whitesnake, non puoi negare la loro bravura.
[When did you first become enamored with music?] With me it was ever since I was a little boy. The first record I ever bought was Kiss's Destroyer. And those classic bands like Black Sabbath were my first loves. When I was a teenager in the 1980s, I was split in two directions. On the one hand, I focused on the seminal metal bands like Metallica, Iron Maiden, Pantera and Queensryche. [...] But I could also appreciate the hair metal bands – When you hear Whitesnake, you can't deny their greatness. (Dall'intervista di David Brinn, The hazan who became Disturbed, jpost.com, 2 gennaio 2011)
  • Vorrei ringraziare il mondo che non mi ha mai compreso o accettato, la mia famiglia e gli amici che non hanno mai creduto in me, e un Dio con un grande senso dell'umorismo. Voi tutti mi avete reso ciò che sono oggi. Lasciate che ciò pesi fortemente sulle vostre coscienze.
I would like to thank a world that never understood or accepted me, family and friends that never believed in me, and a God with one hell of a sense of humor. You have all made me what I am today. Let that weigh heavily on your consciences. (dalla copertina di The Sickness, marzo 2000)
  • [Intervistato dal sito web NY Rock, riguardo il software Napster] [Sono] molto positivo riguardo ad Internet, Napster. È un grande strumento per ricercare molta più gente che noi potremmo fare senza di esso. Quando rilasci la musica vuoi che venga ascoltata dalla gente... niente è in grado di farlo meglio di Napster. Non ti so dire quanti ragazzi sono venuti da me a dire "Ho scaricato un paio di canzoni da Napster e sono andato fuori a comprare l'album."... Io non faccio nemmeno i soldi dalle vendite ad ogni modo.
[I'm] Very positive about the internet, Napster. I think it's a tremendous tool for reaching many more people than we ever could without it. When you release music you want it to be heard by people... Nothing is going to do that better than Napster. I can't tell you how many kids have come up to me and said, "I downloaded a couple of tunes off Napster and I went out and bought the album."...I don't really make money off of record sales anyway. (citato in Interview with David Draiman of Disturbed, NY Rock, luglio 2001)
  • [In un'intervista rilasciata al magazine Metal Edge] Penso che le etichette siano folli nel non usare Internet. [...] Penso che se la AOL Time Warner fosse stata abbastanza intelligente, avrebbe stipulato un contratto con la loro stessa azienza, AOL, concordandosi su una cosa: loro hanno l'abilità di tracciare da dove proviene ogni messaggio, con qualsiasi servizio tu sia abbonato, tramite l'indirizzo IP. Devi solo assicurarti che ogni qual volta che una canzone viene scaricata da qualcuno dal tuo server venga fatta pagare una piccola cifra per questi download. Potrebbero essere 75 centesimi o un dollaro, un dollaro e mezzo... [...] Questo permette sempre alla gente di andare avanti a scaricare quanto vogliono. [...] Loro lo faranno e alla fine del mese riceveranno l'estratto conto di AOL, o di Mindspring, con l'aggiunta delle tariffe da pagare per ogni download effettuato. [...] È come se avessi parlato ai sordi per cinque anni di questa cosa. Addirittura prima che venissimo messi sotto contratto ne parlavo.
I think that labels are foolish in not using the Internet, instead of being afraid of it. I think that if AOL Time Warner were smart enough, they'd enter into a contract agreement with their own company — AOL — and agree on one thing: They have the ability to track anywhere that a message comes from, no matter what service you're signed up with, via an IP address. You just make sure that whenever a song is downloaded by somebody utilizing your server, whether it's AOL, or Mindspring, or anybody else, you access a minimal charge for these downloads. It could be 75 cents or a dollar, a dollar-fifty… This way, at least you're making money off it. At least this way the people who are supposed to be making money off the product still can, as well. It still gives people the opportunity to go ahead and download as much as they want. It's a standard fee for doing a service, or for having a service available to them. They'll do it, and at the end of the month, they'll have their AOL statement, or their Mindspring statement, and it will have their download tax added onto the bill. And it will keep on going. The labels don't think of this. It seems like I've been talking about this to deaf ears on this topic for the last five years. Before we even got signed, I was talking about this. It's just preposterous to me that labels, for the most part, are the reasons for their own demise. They're just so stuck in this old way of thinking, and unfortunately, the good elements of their old way of thinking have all gone away. They don't spend enough time developing artists, they throw a whole bunch of shit against the wall and wait for something to stick, and when it doesn't, they let it fall off. (citato in Disturbed's David Draiman Offers 'Solution' To Illegal Music Downloading, Blabbermouth.net, 11 luglio 2003)
  • [Riguardo al calo di guadagno derivante dal download gratuito, disse allo stesso magazine] Non ha senso. Trovo che il problema non sia lo scaricare la canzone, il problema avviene quando comprano l'album e poi fanno un milione di dischi masterizzati per tutti i loro amici. Questa è la ragione per cui ogni singola band, non importa chi tu sia, le tue vendite vengono troncate del 50-60% dopo la prima settimana di lancio. È un enorme problema, ma piuttosto che dare alla gente più motivi per comprare il prodotto, a loro non interessa. Secondo me si deve aumentare il valore del prodotto. Come facevano i KISS quando pubblicavano gli album: Alive! ha venduto così tanto perché ti fa sentire come se facessi parte del concerto.
Nonsense. I think that the problem isn't with them downloading the song, the problem is when they buy the record and when they burn a million discs off their computer for all their friends. That's the reason why every single band, no matter who you are, your sales are chopped by fifty to sixty percent after your first week out. It's a huge problem, but instead of giving people more reasons to buy the product, they don't worry about that. I think you have to enhance the value of the product. Like when KISS was putting out records, their 'Alive' record sold so well because it made you feel like you were part of the concert experience. There was also an actual program in the thing, all these pictures, the KISS Army stuff… There's so much stuff that added to the value of that package. There wasn't a KISS fan out there who didn't want the whole thing, because everything that came along with the music was so worthwhile to them. It's not rocket-science, this stuff. (citato in Disturbed's David Draiman Offers 'Solution' To Illegal Music Downloading, Blabbermouth.net, 11 luglio 2003)
  • [Intervistato dal San Francisco Chronicle a proposito delle azioni legali nei confronti di coloro che avevano scaricato da Internet] Non ci vuole una laurea. Prima di tutto, invece di spendere tutti questi soldi litigando contro ragazzini che sono coloro cui loro stanno tentando di vendere le cose, devono imparare come effettivamente usare Internet. Per gli artisti... non chiedo loro di proteggermi, e non voglio la loro protezione.
This is not rocket science. Instead of spending all this money litigating against kids who are the people they're trying to sell things to in the first place, they have to learn how to effectively use the Internet. For the artists, my ass... I didn't ask them to protect me, and I don't want their protection. (citato in Disturbed Singer Blasts Record Companies Over Lawsuits Against Downloaders, Blabbermouth.net, 11 settembre 2003)
  • [A proposito della scelta di nominare la band Disturbed] Era un nome che contemplavo per una band da anni. Sembra semplicemente simboleggiare tutto ciò che stavamo provando in quel momento. Il livello di conformità in cui la gente è costretta a stare era inquietante per noi e stavamo solo provando a spingerci ai limiti e il nome in qualche modo aveva senso.
It had been a name I have been contemplating for a band for years. It just seems to symbolize everything we were feeling at the time. The level of conformity that people are forced into was disturbing to us and we were just trying to push the envelope and the name just sorta made sense. (citato in Livewire's one on one - David Draiman talks disturbing thoughts, concertlivewire.com, 19 febbraio 2005)
  • Penso che lui sia probabilmente uno dei frontman più enigmatici dei nostri tempi. È di un'ispirazione tremenda per i cantanti di tutti i generi, incluso me. So che ci sono delle stranezze riguardo l'"incidente" [l'omicidio di Dimebag Darrell], ma so per certo che Phil non avrebbe mai potuto pensare di fare del male al compianto Dime. Sai, il mondo è un luogo veramente estremo. Quando un fan si connette così tanto con una band che il suo scioglimento, in qualsiasi modo lo interpretino, li porta a pensare alla loro vita e alla loro esistenza... penso sia strano. Ci sono così tanti tipi di musica che ispirano quella passione nelle persone e per fortuna il metal è uno di essi. È stata solo sfortuna che questo animale abbia preso così seriamente lo scioglimento dei Pantera da dargli una giustificazione per fare ciò che ha fatto. Ha tolto la vita probabilmente a uno dei più grandi chitarristi che abbia messo piede sulla Terra.
I think that he's probably one of the more enigmatic frontman of our time. He's tremendously inspirational to vocalists throughout the genre including myself. I know that there's some weirdness regarding the "incident," but I certainly know that Phil would have never in his darkest thoughts ever have wanted any harm to befall Dime. You know the world is a very, very extreme place. When a fan gets so connected to a band that the demise of the band, however they want to interpret it, leads them to question their own lives and their existence... I mean it's weird. There are too many types of music that inspire that passion in people and thankfully metal is one of them. It's just unfortunate that this animal happened to take the demise of Pantera so seriously that he felt that it was justification for him to do what he did. He took the life of probably one of the greatest guitar players to walk the face of the Earth. (citato in David Draiman talks disturbing thoughts, concertlivewire.com, 19 febbraio 2005)
  • [A proposito del reflusso gastroesofageo avuto nel 2005] Prendevo lansoprazolo da qualche anno e il mio corpo ha creato una difesa contro di esso, al punto che non faceva più effetto... Ho passato una notte di bevute a Londra seguita da un giorno e notte di bevute in un giorno libero a Dublino, perché cos'altro c'è da fare in Irlanda se non bere? Quello, in coppia con uno show in cui ho avuto problemi di controllo, e ho abbastanza rovinato la mia voce.
I had been taking Prevacid for about four years and my body built up a resistance to it, to the point where it wasn't doing anything anymore... I had a night of drinking in London followed by a full day and night of drinking on a day off in Dublin, because what else is there to do in Ireland but drink? That, coupled with a show where I had monitor problems, and I pretty much trashed my voice. (citato in Life Is Sweet For Disturbed — Apart From A Little Acid Reflux, Jon Wiederhorn di MTV, 16 novembre 2005)
  • [All'inizio del DVD Decade of Disturbed] Ognuno ha una lotta nella vita, e la domanda è: ti lasci da vincere da essa o la padroneggi con la forza e la potenza? Questo è esattamente ciò che la musica doveva fare, trascendere il tuo mondo normale, per farti di più di quello che sei, per toglierti il peso di dosso per un po'. Sentiti potente, sentiti invincibile, sentiti indistruttibile; credi in qualcosa invece di credere in nulla, diffondi la malattia, infetta il mondo.
Everyone has a struggle in life, and the question is: do you allow yourself to be overcome by it or do you master it with unified strength and power? This is exactly what the music was meant to do, to transcend your normal world, to make you more than what you are, to make you set down your burden for a while. Feel powerful, feel invincible, feel indestructible; believe in something as opposed to believing in nothing, spread the sickness, infect the world. (citato in Decade of Disturbed, DVD, 2010)
  • [Parlando del suono che fa all'inizio di Down with the Sickness] Se mi avessero dato un dollaro per ogni volta che qualcuno mi ha chiesto di fare quel dannato suono, avrei potuto ritirare un paese del terzo mondo.
If I had a dollar for every time somebody asked me to make that noise, I could retire a third world country. (citato nell'intervista Disturbed on enthusiastic female fans & their tour bus on Cinemax Tour Stories (Cinemax), Cinemax, gennaio 2011)

Citazioni su David Draiman[modifica]

Dan Donegan, chitarrista dei Disturbed
  • [Donegan commentò così l'ingresso del cantante nella band] Sai, di tutti i cantanti con cui avevamo parlato o fatto un'audizione, lui [Draiman] era l'unico pronto ad andare con pezzi originali. E quello mi impressionò, solo per averci provato.
You know, out of all the singers that we had talked to or auditioned, he [Draiman] was the only singer who was ready to go with originals. And that impressed me, just to attempt that. (citato in M.O.L., Warner Reprise Video, 2002)
  • [Riguardo le doti vocali di Draiman] Dopo un minuto o due, inizia a buttare fuori queste melodie che erano fantastiche... sto suonando la mia chitarra e ho un sorriso da orecchio a orecchio, cercando di non dare l'impressione che mi piace questo qui, sai, perché non voglio che, sai... [dire] "Sì, ti chiameremo noi. Noi, sai, ne discuteremo". Ma ero così esaltato. Eccitato. E penso, "C'è qualcosa qui".
After a minute or two, he just starts banging out these melodies that were huge... I'm playing my guitar and I'm grinning from ear to ear, trying not to give it away that I like this guy, you know, because I don't want to, you know... [say] "Yeah, we'll give you a call back. We'll, you know, discuss it." But I was so psyched. Chill up my spine. I'm like, "There is something here". (citato in M.O.L., Warner Reprise Video, 2002)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]